Home > Ultima ora politica > Rimini, Sindacati: “Per il Parco del Mare si utilizzino anche lavoratori i condizione di svantaggio”

Rimini, Sindacati: “Per il Parco del Mare si utilizzino anche lavoratori i condizione di svantaggio”

Primo incontro con l’assessore Jamil Sadegholvaad, oggi, dopo la firma nel novembre scorso del  protocollo d’intesa per la qualità e la tutela dei lavoratori negli appalti dell’infrastruttura Parco del mare tra Comune di Rimini e le Confederazioni Sindacali CGIL Rimini – CISL Romagna – UIL di Rimini e FILLEA-CGIL Rimini – FILCA-CISL Romagna – FENEAL-UIL.

Trascorso il periodo di blocco dei lavori – dice un comunicato delle tre organizzazioni sindacali – legati alla pandemia l’Assessore ci ha comunicato che entro l’estate si dovrebbe procedere al completamento del tratto “Spadazzi” a Miramare (3 milioni di spesa) e del tratto “Tintori” a Marina Centro 6,6 milioni).

Rispetto ai bandi di gara – prosegue il comunicato – che verranno emessi, come organizzazioni sindacali abbiamo chiesto conferma dei criteri di aggiudicazione presenti nel Protocollo affinché venga scelta l’offerta economicamente più vantaggiosa e anche che vengano considerate favorevolmente le imprese che, in caso di assunzione, impiegheranno anche lavoratori in condizioni di svantaggio. 

Appurato che da parte dei lavoratori non ci sono vertenze in corso, il Comune ha confermato – concludono CGIL, CISL e UIL – l’attenzione alle tematiche oggetto del Protocollo e l’impegno per la sua attuazione. È stato pertanto stabilito che verranno fissati altri incontri di verifica”.

Renzo Crociati FILLEA CGIL RIMINI

Roberto Casanova FILCA CISL ROMAGNA

Francesco Lo Russo FENEAL UIL RIMINI

Scroll Up