Home > Ultima ora cronaca > Rimini, sorpreso in bici con hashish a casa teneva la scorta in un calzino

Rimini, sorpreso in bici con hashish a casa teneva la scorta in un calzino

Viaggiava a bordo della sua bicicletta, quando, intorno alle ore 20, all’altezza di Via Giovanni XXIII, angolo con Via Moncenisio, è stato incrociato da una pattuglia della Polizia di Stato. Alla vista della Volante, l’uomo ha cercato di sfuggire al controllo, allontanandosi frettolosamente. L’anomalo atteggiamento non è passato inosservato ai poliziotti che hanno prontamente raggiunto e bloccato l’uomo che continuava a mostrarsi insofferente al controllo.

L’uomo, 42 anni e residente a Rimini, ad un tratto, spontaneamente, estraendolo da un taschino della propria tracolla, ha consegnato agli operatori un pezzo di cellophane contenente hashish per circa 5 grammi. La successiva perquisizione faceva rinvenire ai Poliziotti addosso all’uomo un ingente quantità di denaro, 1140 euro, probabile provento di un’attività di spaccio.

Ne è seguita la perquisizione anche nell’abitazione del 42enne. Nascosto all’interno di un calzino risposto in un cassetto della sua camera da letto, è spuntato un pannetto di hashish del peso lordo di 87,5 grammi. Inoltre, sul tavolo della cucina veniva c’era una scatola metallica, con all’interno piccoli frammenti del medesimo stupefacente, oltre che un coltello e un bilancino di precisione, sicuramente utilizzati dall’uomo per il confezionamento delle dosi, nonché una bustina di plastica contenente 93 semi di piante di marjuana e altre già imbustate separatamente, pronte per la vendita. Nella mattinata odierna, l’arrestatoL per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente è stato sottoposto al rito direttissimo, con arresto convalidato dal giudice e obbligo di firma presso l’Ufficio di Polizia.

Scroll Up