Home > Ultima ora cronaca > Rimini, spacciatore minorenne tradito dal cellulare: cliente chiama mentre si trova in Questura

Rimini, spacciatore minorenne tradito dal cellulare: cliente chiama mentre si trova in Questura

La polizia trova un 17enne con dell’eroina. E la conferma che la stesse spacciando arriva mentre il ragazzo si trova in Questura: il suo cellulare squilla e a chiamare è un cliente abituale che vuol fissare un appuntamento.

E’ quanto accaduto a Rimini nella mattinata di ieri. Agenti motociclisti che con i nuovi mezzi in dotazione da recente stavano pattugliando l’argine del Deviatore Marecchia sul lato della Barafonda, hanno notato un giovane ciclista che vedendoli spingeva sui pedali per fuggire di gran carriera verso il lido di San Giuliano.

Raggiunto dopo un inseguimento di circa 500 metri, il ragazzo è stato trovato in possesso di circa 15 grammi di eroina in una tasca, un bilancino di precisione dell’altra, oltre a materiale per il confezionamento.

Portato in Questura, il fermato è risultato essere un 17enne su cui pendeva un ordine di rintraccio per essersi allontanato da una casa protetta di Rimini. A 16 anni era ugualmente scappato da una struttura analoga di Bologna.

Ma mentre proseguivano questi accertamenti, il suo telefono cellulare ha preso a squillare. All’altro capo della linea, qualcuno che voleva fissare un appuntamento per comprare della “roba”, esattamente nella zona dove il minore era stato fermato poco prima.

Appuntamento cui si sono recati invece i poliziotti, che hanno individuato il cliente. Questi ha ammesso di essere un consumatore abituale e che il suo fornitore fisso era proprio quel ragazzo, che più volte gli aveva venduto della droga.

Il 17enne è stato quindi denunciato al Tribunale dei minori per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, ma anche per ricettazione. Infatti, non ha saputo dir nulla di convincente sulla bicicletta usata per tentare la fuga, una citybike Cobran bianca di un qualche valore. La Questura di Rimini sta ora cercando di risalire al suo legittimo proprietario.

Scroll Up