Home > Ultima ora cronaca > Rimini: spacciatori e “pallinari” nella rete della Carabinieri nei controlli del week end

Rimini: spacciatori e “pallinari” nella rete della Carabinieri nei controlli del week end

Controlli, nello scorso week end, per i Carabinieri di Rimini, con particolare attenzione ai reati contro il patrimonio, al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, all’abuso di bevande alcoliche, oltre che al fenomeno delle truffe operate dai cosidetti “pallinari” e nelle norme anti-Covid. 

Nelle ultime 48 ore, un uomo è stato arrestato e sette persone sono state denunciate in stato di libertà.

L’arrestato è un cittadino marocchino, L.A., di 23 anni, il quale ha ripetutamente violato gli arresti domiciliari.

Due le persone denunciate per possesso di sostanze stupefacenti.

A.S. e C.M., coinquilini riminesi di anni 50, trovati in possesso di 174 grammi di hashish e 3,4 di marijuana, trovata a seguito di perquisizione domiciliare.

3 le denunce per furto aggravato. Si tratta di tre ragazze minorenni originarie della Lombardia.

Sono state fermate dai militari subito dopo aver sfilato con la tecnica dell’abbraccio due collanine indossate da due turisti di origine romana.

O.K., Marocchino di anni 35 e N.P.D.H., brasiliano di anni 46, entrambi in Italia senza fissa dimora, controllati, sono risultati inottemperanti all’ordine del Questori di Rimini di lasciare il territorio Nazionale.

25 sono i posti di controllo messi in atto lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione. Nell’ambito dei servizi sono state fermate, controllate e identificate 113 persone; 76 i  mezzi fermati e sottoposti a controllo.

8 persone sono state controllate mentre si dedicavano alle truffe mediante l’artifizio delle “tre campanelle” (pallinari).

Ultimi Articoli

Scroll Up