Home > Ultima ora cronaca > Rimini, spaccia davanti al bar ma l’odore di marijuana lo tradisce

Rimini, spaccia davanti al bar ma l’odore di marijuana lo tradisce

Spacciava davanti al bar in pieno pomeriggio, ma è stato acciuffato dalla Polizia di Rimini.

Ieri pomeriggio, durante il normale servizio di controllo e presidio del territorio, agenti della Questura di Rimini hanno controllato due giovani all’esterno di un bar in via Covignano. Uno dei due ragazzi si mostrava estremamente nervoso, tanto da non riuscire a prelevare i documenti da mostrare agli operatori a causa dell’eccessivo tremolio delle mani.

Non appena aperto il marsupio gli agenti hanno avvertito un fortissimo odore di marijuana. A questo punto i due ragazzi, dopo esser stati identificati, hanno consegnato un involucro contenente della sostanza stupefacente, dichiarando di non aver null’altro addosso.

Ma senza credere a tali parole, i poliziotti hanno proceduto alla perquisizione, che ha dato esito positivo per entrambi. Uno aveva parecchi flaconi di psicofarmaci, l’altro diverse banconote di piccolo taglio.
A casa di uno dei ragazzi sono stati poi trovati: un bilancino di precisione, 200 grammi di sostanza stupefacente, una pistola a salve priva del tappo rosso, de coltelli da cucina utilizzati per dividerele dosi.

Il ragazzo è stato arrestato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti; l’amico in possesso degli psicofarmaci è stato indagato in stato di libertà per detenzione illecita di sostanze psicotrope.

Ultimi Articoli

Scroll Up