Home > Ultima ora economia e lavoro > Rimini, stretta sugli agenti immobiliari abusivi: dal 15 febbraio pene più severe

Rimini, stretta sugli agenti immobiliari abusivi: dal 15 febbraio pene più severe

Importante risultato nella lotta all’abusivismo professionale. Entrerà in vigore giovedì 15 febbraio 2018 la norma che sanziona pesantemente l’esercizio abusivo della professione di agente immobiliare, attraverso la modifica dell’art. 348 del Codice Penale. L’iter legislativo della nuova normativa è sempre stato seguito e supportato sindacalmente da FIMAA (Federazione italiana Mediatori Agenti d’Affari), sia attraverso l’operato della Consulta Interassociativa, sia nel contesto di Confcommercio – Imprese per l’Italia.
La nuova norma prevede che già alla prima violazione il trasgressore potrà essere punito con la reclusione da 6 mesi a 3 anni, una multa da 10mila a 50mila euro e con varie pene accessorie che vanno dalla confisca degli strumenti utilizzati per l’esercizio della professione abusiva alla segnalazione al competente albo, ordine o registro ai fini dell’applicazione dell’interdizione da uno a tre anni dalla professione regolarmente esercitata.

“Finalmente ora esistono strumenti per contrastare il fenomeno di abusivismo nella nostra professione – spiega il presidente di FIMAA – Confcommercio della Provincia di Rimini, Nello Salvati -. Se in un campo lavorativo specifico non si mettono regole, tutta la categoria rischia di perdere credibilità. Un deterrente anche per le agenzie immobiliari a non utilizzare lavoratori senza i requisiti, perché le sanzioni coinvolgono anche chi favorisce l’abusivismo. Quella di agente immobiliare è una professione molto seria, strutturata come attività sensibile che tra le altre incombenze deve sottostare anche alle regole antiriciclaggio, avendo a che fare con un giro economico notevolissimo. Anche sul nostro territorio si sente molto il problema dell’abusivismo: non ci sono più i mediatori di piazza come una volta, ma ci sono tanti che operano in mediazione camuffando l’attività come consulenza, o peggio ancora tanti giovani gettati nella mischia senza regole come ‘soldatini’, ai quali consigliamo l’iscrizione agli appositi corsi per ottenere l’abilitazione. Infine, la nuova normativa sarà importante anche per il cliente, che grazie all’attività dell’agente immobiliare regolare può avvalersi di una serie di tutele che al contrario rischia di non avere. Su questo sarà fondamentale continuare a sensibilizzare i consumatori e come FIMAA della Provincia di Rimini lo faremo con una serie di iniziative volte a valorizzare ancora di più la figura professionale dell’agente immobiliare”.

Ultimi Articoli

Scroll Up