Home > Cultura e Spettacoli > Grandi Eventi > Rimini Summer Pride: “Siamo quindicimila” – VIDEO e FOTO

Rimini Summer Pride: “Siamo quindicimila” – VIDEO e FOTO

Torna dopo due anni il Rimini Summer Pride e gli organizzatori esultano: “Siamo in 15000 persone. Non solo la voglia di tornare a vivere ma anche per manifestare le preoccupazioni per il futuro di un paese a legittimità limitata per le persone LGBTQI”. In prima fila diversi esponenti politici,  a iniziare dalla vicesindaca di Rimini Chiara Bellini e l’assessore Mattia Morolli; dalla Regione Emilia-Romagna, la Vicepresidente Elly Schlein e l Presdente dell’Assemblea legislativa Emma Petitti.

“Mancano ancora moltissimi diritti ormai consolidati nel resto d’Europa, dal matrimonio egualitario alla prevenzione dei crimini d’odio omobitransfobici” ricorda il presidente di Arcigay Rimini Marco Tonti.
La manifestazione viene accolta da una Rimini “che è sempre stata la patria dell’accoglienza e in questo caso accoglie il popolo del Pride dichiarandosi – dopo Lisbona, Vienna, Parigi, Bruxelles e Milano – “Città di libertà LGBTIQ” sul modello della risoluzione europea del 11 marzo 2021, un impegno votato dal consiglio comunale dello scorso 28 luglio”.
“Niente di rivoluzionario”, continua Marco Tonti, che ha promosso l’iniziativa come consigliere comunale della lista Coraggiosa, “ma uno strumento basilare per cominciare ad attivare delle poltiche precise di contrasto alla discriminazione e all’odio nei confronti delle perosne LGBTIQ, un odio pervasivo che ancora spessissimo si manifesta con violenze e aggressioni. Una dichiarazione di voler stare dalla parte della libertà sostanziale e del benessere delle persone che vivono a Rimini o che ci passino per vacanze o lavoro.”
La parata di quest’anno si svolge interamente sul nuovissimo Parco del mare, in modalità completamente pedonale e a bordo di risciò musicali, accompagnati dalle bandiere rainbow issate sul percorso da molti bagnini, alberghi e attività commerciali . “Un modo pieno di bellezza di reclamare per diritti, dignità e visibilità”, conclude Marco Tonti
Organizzatore Rimini Summer Pride

Ultimi Articoli

Scroll Up