Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, teatro e cinema protagonisti alla Colonia Bolognese

Rimini, teatro e cinema protagonisti alla Colonia Bolognese

Chiusa la “settimana Rosa”, prosegue fino alla fine dell’estate Riutilizzasi Colonia Bolognese, il primo esempio, a Rimini, di rigenerazione urbana partecipata di un bene storico e in stato di abbandono, ad opera della società civile. L’associazione Il Palloncino Rosso che cura la programmazione, continua ad animare lo spazio con appuntamenti culturali all’ombra della Colonia marina di Miramare.

 

NEL CORTILE DELLA COLONIA MARINA TORNA L’APPUNTAMENTO CON IL GIARDINO DEI FINZI-CONTINI”

 

Lunedì 10 agosto alle 21 tornano sulla scalinata della Colonia Bolognese Tamara Balducci, Michele Di Giacomo, Andrea Macaluso, Leonardo Bianconi e Matteo Alì a raccontarci le storie dei protagonisti del romanzo “Il Giardino dei Finzi-Contini” di Giorgio Bassani.

 

“A 50 anni dall’uscita del film di De Sica che ha vinto l’Oscar, le storie di Giorgio, Micol, Alberto, Giampiero, ancora ci appartengono profondamente e risuonano nelle nostre vite” – racconta Tamara Balducci, attrice e curatrice dello spettacolo –Torniamo ad interpretare questo classico della letteratura italiana tanto amato.  Suggestivo inoltre, il luogo che abbiamo scelto. La Colonia è stata costruita nel 1932 ed il libro racconta proprio la vita di questi ragazzi nel 1938, in pieno ventennio fascista. Lo spazio sonoro a cura di Marco Mantovani permetterà al pubblico di immergersi nei luoghi della storia”.

 

Un narratore (Michele Di Giacomo) guiderà gli spettatori tra i suoi ricordi d’infanzia. Un racconto appassionato di Micol, Alberto e dei loro amici, giovani che amano e crescono all’interno del grande giardino della Villa dei Finzi-Contini.

 

GIANLUCA REGGIANI E L’INCREDIBILE STORIA DI RAMBERTO MALATESTA

 

Martedì 11 agosto alle 21 torna il teatro d’autore alla Colonia Bolognese. La rassegna “E la chiamano Rimini” a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Rimini porta nello spazio di Miramare lo spettacolo RAMBERTUS DE BONATESTIS L’incredibile storia di Ramberto Malatesta mente sublime e anima oscura.

 

Con e di Gianluca Reggiani, lo spettacolo è un racconto intrigante e misterioso liberamente ispirato alla ricerca storica e al volume “Ramberto Malatesta, mente sublime e anima oscura” a cura di Andrea Antonioli.

 

Dopo aver interpretato con grande successo Sigismondo Pandolfo Malatesta, sicuramente il più popolare personaggio di questa illustre famiglia, Gianluca Reggiani sceglie di interpretare questo misterioso personaggio poco conosciuto sempre appartenente alla famiglia dei Malatesta.

 

Ramberto Malatesta conte di Sogliano è una inedita figura di letterato e filosofo ma anche e soprattutto astrologo, mago e alchimista. Unico esponente della famiglia ad essersi occupato di filosofia e astrologia ai più alti livelli, apprese le nozioni più sofisticate della filosofia, frequentando l’Accademia Neoplatonica di Villa Careggi a Firenze diretta da Marsilio Ficino, e venne a contatto con le menti più sublimi del Rinascimento: Pico della Mirandola, Angelo Poliziano, Baldassarre Castiglione, Pietro Bembo.

 

TIRAMISU’ IL FILM D’ESORDIO ALLA REGIA DI FABIO DE LUIGI PER LA RASSEGNA #CYCLOCINEMAINCOLONIA

 

Prosegue mercoledì 12 agosto alle 21 la rassegna CyclocinemainColonia con la proiezione del film “Tiramisù” con e di Fabio De Luigi. Esordio alla regia per il santarcangiolese De Luigi, il film racconta la storia di un informatore farmaceutico che scopre per caso la ricetta che gli aprirà la porta del successo. Ma qualcosa è destinato ad andare storto… (Prima della proiezione picnic a cura di Agrofficina)

 

ALLA COLONIA BOLOGNESE TORNA IL TEATRO DI STRADA PER LE FAMIGLIE CON OTTO PANZER E IL SUO CIRCO

 

Dopo il successo degli spettacoli per bambini dello scorso anno a Miramare torna il teatro di strada per le famiglie. Il terzo e ultimo appuntamento della piccola rassegna teatrale a cura di Alex Gabellini (Associazione Strada San Germano) sarà giovedì 13 agosto sempre alle 21 con Otto Panzer che sarà contemporaneamente l’uomo più forte del mondo, l’equilibrista, il prestigiatore, il clown, senza perdere la grinta del teutonico direttore di un fantomatico Circo.

Scroll Up