Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, teatro Galli: week end con “Prendimi la mano”. Sergio Casabianca e Rimini Classica

Rimini, teatro Galli: week end con “Prendimi la mano”. Sergio Casabianca e Rimini Classica

E’ davvero un momento d’oro per Sergio Casabianca che dopo anni di carriera sempre in ascesa, il 23 marzo alle ore 21.00 debutterà al prestigioso Teatro Galli di Rimini con lo spettacolo “Prendimi la mano”. 

“Erano le 8,10 di una mattina d’estate, ero alla soglia dei miei ventisette anni ed ero in fabbrica con un caffè in mano insieme ai sette operai che lavoravano con me; erano le 8,15 di quella stessa mattina quando mi sono tolto la tuta e ho deciso che quello non era ciò che volevo dalla mia vita”.

E’ con queste parole tratte dal suo libro “da 0 a 50”, che il canta-attore riminese descrive il momento esatto in cui con coraggio e determinazione ha deciso di intraprendere la sua vita di artista a “tutto tondo”. Una passione irrinunciabile che unita ad un lavoro costruito con estro, intelligenza ed ironia gli ha permesso di realizzare, in questi anni, progetti ambiziosi che hanno riscosso sempre un grande consenso di pubblico. Quest’ultimo spettacolo musicale è certamente il più significativo perché racchiude in sé tutto il senso  e l’emblema del percorso musicale ed attoriale di Sergio Casabianca che con “Prendimi la mano” vuole fare un viaggio a ritroso nella sua carriera, sfogliando l’album dei ricordi e regalandoci istantanee di incontri affettivi fondamentali, di collaborazioni musicali che lo hanno arricchito e di contaminazioni con differenti espressioni artistiche che lo hanno nutrito fino a renderlo l’artista completo e poliedrico che è oggi. Una passeggiata nel labirinto della memoria resa possibile da un unico filo d’Arianna, un leitmotiv costante non solo nella carriera ma anche nella vita di questo personaggio: la certezza che solo attraverso lo scambio ci si arricchisca, perché ognuno di noi è il risultato di una crescita e di un’evoluzione cui hanno contribuito altre persone con le quali abbiamo condiviso pensieri ed esperienze fondamentali. Numerosissimi, quindi,  gli ospiti che il cantautore ha voluto in questo concerto; amici, musicisti per passione e grandi professionisti tra i quali si auspica la presenza del grande Beppe Carletti con il quale canterà “Io ci credo ancora” il brano  dei Nomadi di cui Sergio è l’autore del testo e ha cofirmato le musiche insieme allo stesso Beppe Carletti, a Francesco Montesi e Sergio Reggioli. Sul palcoscenico saranno tutti accompagnati dall’Orchestra “Rimini Classica” diretta dal Maestro Aldo Zangheri  e si preannuncia così una serata ricca di colorate sensazioni grazie anche alla grande capacità comunicativa del protagonista che  riuscirà a far prendere per mano la musica e il pubblico creando un clima di condivisione e di rara intensità emotiva.

Scroll Up