Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, Tiberio: lunedì per Doc in Tour “Berlino Est Ovest” di Enza Negroni

Rimini, Tiberio: lunedì per Doc in Tour “Berlino Est Ovest” di Enza Negroni

Il Cinema Tiberio di Rimini propone la rassegna FICE Emilia Romagna Doc in Tour, il tradizionale appuntamento dedicato al documentario emiliano-romagnolo: la rassegna è ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili distanziati (58) per la normativa vigente in materia sanitaria. I posti verranno assegnati direttamente in biglietteria in ogni serata, non si effettuano prenotazioni. Le proiezioni iniziano alle ore 21.

Doc in Tour parte lunedì 29 giugno con Berlino Est Ovest di Enza Negroni (già autrice del film “Jack Frusciante è uscito dal gruppo”) con Manuel Agnelli, dedicato al materiale d’archivio del manager musicale bolognese Maurizio Stanzani che negli anni ’80 si trasferì a Berlino e filmò la vivace scena musicale della città, in pieno fermento punk e rock. Ne emerge un ritratto storico e musicale metropolitano affascinante e “ruvido” proprio come la musica che impazzava nei locali berlinesi dell’epoca. Mercoledì 1 luglio serata dedicata alle arti varie con Carracci – La rivoluzione silenziosa di Giulia Giapponese, viaggio nella pittura del celebre “collettivo artistico” bolognese, protagonista indiscusso dell’arte del ‘500 e, a seguire, Kemp – My Best Dance is Yet to Come di Edoardo Gabriellini (il protagonista di “Ovosodo” di Paolo Virzì), ritratto realizzato a pochi mesi dalla scomparsa, dell’istrionico ed eclettico performer Lindsay Kemp, dagli spettacoli nel circuito “Off-Off Broadway” al lavoro nel cinema con Ken Russell e Todd Haynes, fino ai legami e alle ispirazioni per artisti come David Bowie, Kate Bush e Derek Jarman.

Giovedì 2 luglio doppio appuntamento dedicato al sociale: si parte con Il Vangelo secondo Matteo Z – professione vescovo di Emilio Marrese che segue l’attività dell’instancabile Cardinale Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna nelle sue frenetiche giornate, con la partecipazione amichevole di Bob Messini e Alessandro Bergonzoni. A seguire Storie del dormiveglia di Luca Magi che racconta le storie degli ospiti del Rostom, dormitorio bolognese che ospita numerosi senza fissa dimora.

La rassegna riprende lunedì 6 luglio con The Observer di Rita Andreetti che presenta lo straordinario lavoro di un artista cinese dissidente Hu Jie, filmmaker autodidatta, autore di oltre 30 documentari fondamentali per comprendere la società cinese, osteggiato dalle autorità che gli ha imposto il silenzio.

L’ultimo appuntamento è in programma martedì 7 luglio: sullo schermo Felix Pedro – se solo si potesse immaginare di Paolo Muran con Giorgio Comaschi e le musiche firmate da Paolo Fresu. Felix Pedro è Felice Pedroni, uomo dell’Appennino modenese che parte per l’America e nel 1902 trova l’oro in un torrente in Alaska e fonda la città di Fairbanks, protagonista di una storia di grande fascino e colma di spirito avventuroso.

Sicurezza

Sanificazione giornaliera della sala;

clima: ricambio d’aria proveniente al 100% dall’esterno;

clima: impianti sanificati con interventi ad-hoc in base all’affluenza;

ingresso consentito con utilizzo individuale della mascherina ad uso civile per entrata ed uscita dalla sala e per gli spostamenti dal proprio posto durante lo spettacolo. Durante la proiezione è consentita la rimozione della mascherina;

dispenser gel igienizzante all’ingresso del cinema;

tutto lo spazio che serve per la tua sicurezza: distanziamento delle sedute: minimo 1 mt. (da 161 posti a 58 posti base).

 

Info: 

328 2571483

www.cinematiberio.it 

Scroll Up