Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, Tiberio: week end con “Ritratto della giovane in fiamme” e “Aquile Randagie”

Rimini, Tiberio: week end con “Ritratto della giovane in fiamme” e “Aquile Randagie”

Al Cinema Tiberio di Rimini da giovedì 20 a domenica  23 febbraio, alle 21, venerdì anche ore 17, biglietti interi 7 euro, ridotti 6 euro, ridotti Tiberio Club 5 euro,  è in programma il film Ritratto della giovane in fiamme di Céline Sciamma con Noémie Merlant, Adèle Haenel, Luàna Bajrami e Valeria Golino.

Francia, 1770. Marianne, pittrice di talento, viene ingaggiata per fare il ritratto di Héloise, una giovane donna che ha da poco lasciato il convento per sposare l’uomo a lei destinato. Héloise tenta di resistere al suo destino, rifiutando di posare. Su indicazione della madre, Marianne dovrà dipingerla di nascosto, fingendo di essere la sua dama di compagnia. Le due donne iniziano a frequentarsi e tra loro scatta un amore travolgente e inaspettato. Céline Sciamma al suo quarto lungometraggio continua la sua ricerca sull’identità sessuale, tema nei confronti del quale ha mostrato un’ottima capacità d’indagine in fase di sceneggiatura nonché nel trasferimento sullo schermo.

Sabato 22 febbraio alle 19, biglietti 5 euro interi, 4 euro ridotti Tiberio Club, in occasione del Thinking Day 2020, la giornata commemorativa della nascita di Lord Robert Baden Powell, fondatore dello scoutismo e di sua moglie Olive, ritorna il film Aquile Randagie di Gianni Aureli con Pietro De Silva, Maurizio Lops e Marc Fiorini. Il film riporta al 1928 quando lo scautismo fu dichiarato soppresso dal Consiglio dei Ministri.

Un gruppo di ragazzi della parrocchia di S. Solcro si rifiuta di sottostare a questa norma e decide di continuare a svolgere la propria attività tra Milano e Monza. I giovani organizzano il loro primo week end clandestino. Aquile Randagie racconta un pezzo di Resistenza italiana e personaggi rimasti spesso fuori dai libri di storia. «È un film sulla guerra, ben documentato da una ricerca storica, che mostra anche l’allegria, il coraggio e la spensieratezza di giovani» spiega il regista Gianni Aureli, romano, 34 anni, alla sua prima esperienza dietro la cinepresa per un film di finzione dopo tanti documentari e reportage.

 

Info: 

328 2571483

biglietteria on line disponibile su www.liveticket.it.

www.cinematiberio.it

Scroll Up