Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Rimini, ultimi appuntamenti del TTG incontri 2017

Rimini, ultimi appuntamenti del TTG incontri 2017

Oggi è la giornata conclusiva di TTG incontri 2017. Numerosi gli appuntamenti, i convegni e gli incontri:

Convegno unitario degli operatori balneari

Tradizionale appuntamento questa mattina alla fiera di Rimini, nell’ambito di SUN, delle associazioni che riuniscono gli operatori balneari: Oasi Confartigianato, Sib Confcommercio e Fiba Confesercenti.

Titolo del convegno: “Turismo e imprese balneari: per crescere occorrono certezze”. Il frangente per il settore balneare è cruciale, con il Disegno di Legge che sta per approdare in Parlamento per riformare il sistema delle concessioni demaniali marittime. Sono intervenuti i parlamentari Sergio Pizzolante e Tiziano Arlotti, impegnati nell’accelerare l’iter di approvazione prima dello scioglimento delle Camere. Entrambi si sono detti fiduciosi di arrivare al termine di una vicenda che deve garantire agli operatori stabilità normativa e certezze per programmare investimenti innovativi.

Luca Sini vince la prima edizione del contest #Bethenext

La loro grande passione è il lavoro nel marketing per il turismo. Sono giovani, carichi di voglia di fare, amano fortemente il proprio territorio d’origine ed è spesso questo che li motiva nella scelta di occuparsi di business turistico. Come ha fatto Luca Sini, il vincitore della prima edizione del contest #BeTheNext, organizzato da TTG Incontri in collaborazione con il giornale TTG Italia, l’associazione Startup Turismo ed H-Farm Education, per selezionare i manager del futuro nel settore del turismo tra i nativi digitali (under 35). Oltre duecento le candidature arrivate da tutta Italia.

Ha 32 anni, è laureato in economia, in tasca un master della Warwick University (UK) ed è stato anche tentato di proseguire la propria carriera all’estero Luca Sini, il vincitore di questa prima edizione di #BeTheNext. Originario della Sardegna, insieme ad un gruppo di coetanei ha lanciato tre anni e mezzo fa una start up (GuideMeRight) legata al turismo esperienziale, poi evolutasi in una App (EdgarSmartConsierge) per strutture ricettive che offre servizi interni ed esterni per la clientela degli hotel. “Siamo già presenti in Sardegna e proprio in questi giorni a TTG Incontri abbiamo allacciato nuovi contratti commerciali con altri territori italiani” racconta il giovane manager. “Il premio #BeTheNext rappresenta per me una occasione importantissima” continua. Per lui anche una borsa di studio per partecipare al primo master in Travel Innovation Strategy, presentato in anteprima a TTG Incontri da H-Farm Education in collaborazione con Travel Appeal.

Al secondo posto Sarah Quatela (vince due biglietti messi in palio da Vueling): “Ogni giorno lavoro con la volontà di rivoluzionare il mondo del turismo”, la motivazione con cui ha presentato la propria candidatura. Terza classificata Erika Uderzo, che ha vinto un’esperienza sportiva messa in palio dall’Associazione Startup. FOTO VINCITORI ALLEGATA

Concorso YAC: vince il team italiano GCArchitetti

Per il secondo anno consecutivo, Italian Exhibition Group, attraverso SIA Guest, ha sostenuto il concorso organizzato da YAC – Young Architects Competitions, in collaborazione con Agenzia del Demanio, che ha visto quest’anno coinvolti giovani talenti di tutto il mondo nella progettazione di un edificio da riconvertire in residenza alberghiera. Dopo il successo della prima edizione Lighthouse Sea Hotel dello scorso anno, il concorso è stato riproposto con un nuovo interessante progetto di recupero: la trasformazione del castello Roccascalegna (in Abruzzo) in dimora-osservatorio. Sono stati ben 3.431 i partecipanti, provenienti da 101 nazioni, da tutti i continenti.

I progetti candidati sono stati valutati da una giuria internazionale che ha assegnato il primo premio al team di architetti italiani gcarchitetti di Carlo Gaspari, Beatrice Comelli e Matteo Cascini. Il progetto prende come punto di partenza la scelta di preservare la fortezza, per non pregiudicare il paesaggio esistente e per mantenere intatta l’immagine della roccia sotto il Castello e gli edifici di Roccascalegna. Unico intervento previsto, per rendere la fortezza accessibile a tutti, la previsione di una nuova torre: una ricostruzione “simbolica” della porta di accesso del castello. Al secondo posto il team australiano Maybe, di Sebastien Lafresiere e Alexis Beaussart che ha immaginato l’inserimento di un giroscopio per esprimere il rapporto tra la fisicità della forma e il paesaggio circostante. Terzo posto al team britannico NE_HOUSE di Konstantina Papanikolaou, Julen Aguinagalde Lopez de Calle, Anastasios Theodorakakis che ha introdotto elementi per favorire la vista del paesaggio e delle architetture storiche.

Cicloturismo: non bastano le piste ciclabili

A TTG Incontri anche la presentazione della nuova collana “Turismo in Bicicletta in Italia” della Casa Editrice Polaris e dell’indagine, in anteprima nazionale, sul settore del cicloturismo in Italia elaborata dall’Istituto Indagini Opinioni Influenti e IRC.

L’indagine rileva come le piste ciclabili siano importanti, ma di più lo è un pensiero globale sulla mobilità su due ruote, ovvero la possibilità di attività all’aria aperta in uno scenario naturale.

Oltre il 50% (campione di circa 1200 appassionati della mobilità sostenibile e frequent bike travellers) ha dichiarato di non essere completamente favorevole alla corsa delle amministrazioni locali a dotarsi a tutti i costi di una pista ciclabile se inserita in un contesto urbano dove non sia stato attuato un piano complessivo di traffico, di riduzione dell’inquinamento atmosferico ed intermodalità dei trasporti.

Nonostante la crescita esponenziale del fenomeno bicicletta che oggi ne conta oltre 2,5 milioni in Italia, il campione intervistato lamenta (52%) l’assenza e/o scarsa segnaletica dedicata alla mobilità sulle due ruote.

Alla domanda come scegli la tua destinazione di viaggio? Il 62% del campione ha risposto che attinge informazione dal web e dai siti dedicati ma solo per raccogliere una prima suggestione. La preparazione al viaggio viene completata con la consultazione di guide dedicate al cicloturismo (21%). In testa alla classifica delle regioni più gettonate resta il Trentino Alto Adige (24%) seguito Toscana (13,10%), Veneto (8,90%) e Umbria (7,40%).

TTG_2017_BE THE NEXT_MG_4517 YAC1classificato

Ultimi Articoli

Scroll Up