Home > Ultima ora Attualità > Rimini, un contest fotografico per scoprire aree ed edifici dimenticati della città

Rimini, un contest fotografico per scoprire aree ed edifici dimenticati della città

Rimini,  al via da martedì 15 ottobre, al contest fotografico “Prospettiva Riuso” aperto a tutti gli appassionati di fotografia, sia professionisti che amatoriali, che ha l’obiettivo di fare scoprire aree e edifici del territorio che sono stati dimenticati. Il contest fa parte del variegato programma di “Riuso del Moderno”, l’articolata iniziativa organizzata dall’Ordine degli Architetti della provincia di Rimini che ha visto come anteprima l’omaggio a De Carlo dello scorso weekend e che proseguirà a fine novembre con mostre, convegni, workshop e dibattiti.

Per partecipare al contest è sufficiente immortalare con il proprio smartphone un luogo o una struttura architettonica costruita a partire dal 1900, della provincia di Rimini o del territorio di San Marino, ritenuta abbandonata, inutilizzata o sottoutilizzata. Una sorta di caccia al tesoro alla ricerca dei luoghi dimenticati.

Le fotografie dovranno pervenire via mail entro il 1 novembre 2019, all’indirizzo contest.architetti.rimini@gmail.com. Una giuria qualificata selezionerà le tre foto vincitrici, che saranno poi premiate il 23 novembre in occasione della mostra allestita con tutte le immagini ricevute presso l’ala moderna del Museo della Città di Rimini, aperta fino al 1 dicembre.

I criteri di selezione per la consegna dei riconoscimenti sono due: le foto dovranno documentare ed emozionare. Verranno valutate, dunque, sia la particolarità, la singolarità e il grado di conoscenza del soggetto fotografato, sia la componente artistica dell’immagine.

Regolamento, informazioni e liberatoria per la partecipazione al contest sono consultabili e scaricabili sul sito web dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Rimini, nella pagina dedicata. Per informazioni specifiche è inoltre possibile inviare una mail all’indirizzo contest.architetti.rimini@gmail.com.

Riuso del Moderno”, l’iniziativa dell’Ordine degli Architetti, proseguirà a fine novembre con due weekend densi di incontri, mostre e dibattiti e sfocerà nella diffusione di un Manifesto Programmatico per il Riuso del Moderno, un contributo concreto su come trasformare i luoghi urbani legati al Moderno, attualmente intrisi di problematiche, in spazi nuovamente attrattivi.

 

 

Scroll Up