Home > Ultima ora Attualità > Rimini, via libera a riqualificazione area Fox tra il centro storico e borgo San Giovanni

Rimini, via libera a riqualificazione area Fox tra il centro storico e borgo San Giovanni

Un progetto di ricucitura urbana che consentirà di implementare la dotazione dei parcheggi dell’anello del centro storico, di riqualificare un’area centrale a ridosso della vecchia circonvallazione e allo stesso tempo di valorizzare le diverse testimonianze storiche e architettoniche dell’area. Il progetto di ridisegno della città e di potenziamento dei servizi prosegue anche attraverso l’apporto degli investitori privati che decidono di scommettere su Rimini e sul suo percorso di sviluppo. È il caso del Gruppo Fox Petroli, proprietario dell’area e promotore dell’intervento di riqualificazione e ricucitura urbana dell’area Fox, zona a ridosso del centro storico e del borgo San Giovanni e vicina a poli di interesse e di servizi quale il Palacongressi e la nuova sede della questura. Un piano di interventi presentato nel 2017 e già vagliato dall’Amministrazione, che è stato ulteriormente implementato e integrato, con un’attenzione particolare all’inserimento delle opere nel contesto urbano e paesaggistico, massimizzando la funzionalità per la comunità.

Il piano delle opere – oggetto dell’aggiornamento dell’accordo approvato dalla Giunta comunale nell’ultima seduta – prevede nell’area ubicata tra la via Circonvallazione Meridionale e la via Bramante la realizzazione di un nuovo parcheggio di attestamento di circa 310 posti auto, in gran parte collocati nell’interrato e una parte restante a raso, e una nuova medio piccola struttura di vendita alimentare. Questo comporterà la demolizione dei fabbricati esistenti e la bonifica ambientale dell’intera area (dove era presente un distributore idrocarburi), da molti anni in stato di abbandono. L’intervento sarà l’occasione per valorizzare l’intero comparto, andando a valorizzare la visuale delle mura storiche che si affacciano sull’area, vicina ad un simbolo storico di Rimini come l’Arco d’Augusto e ad un luogo dell’identità quale il Borgo San Giovanni. L’intervento inoltre sarà in linea con le indicazioni della Soprintendenza, con volumi fuori terra contenuti proprio al fine di migliorare la visibilità delle mura antiche.

Il parcheggio sarà realizzato dall’attuatore privato ma gestito dall’amministrazione comunale, prevedendo la gratuità della sosta per i primi 90 minuti su tutti gli stalli. Un sistema pensato quindi per favorire la rotazione, funzionale alla struttura di vendita, ai servizi e alle attività della zona e del centro storico, di cui sarà migliorata l’accessibilità anche grazie alla realizzazione di una rotatoria tra Via Bramante e Via Melozzo da Forlì, a carico del privato.

“Dopo aver accompagnato il percorso amministrativo, oggi possiamo dire che si parte – commenta l’assessore alla pianificazione del territorio Roberta Frisoni – Con questo progetto implementato e migliorato anche tenendo conto delle indicazioni pervenute dalla Soprintendenza andiamo a valorizzare un’area centrale e strategica della città attraverso un intervento integrato che unisce la qualità architettonica delle opere alla loro funzionalità e soprattutto al contesto di grande valore nel quale si inseriscono anche funzioni attrattive importanti come il Palacongressi. Sotto il profilo dell’offerta di servizi, grazie a quest’opera aumentiamo la dotazione di stalli a disposizione nella cintura dei parcheggi di attestamento al Centro Storico, passando dai 53 attuali ai circa 310 in progetto, tutti ad uso pubblico. Si va quindi ad intervenire su un comparto centrale in maniera integrata, tenendo assieme riqualificazione urbana, miglioramento della viabilità e nuovi servizi”.

L’accordo sottoscritto tra Amministrazione e privato sarà recepito da una variante al RUE che sarà sottoposta al voto del Consiglio. Il cronoprogramma prevede che si possa partire con gli interventi prima dell’inizio dell’estate.

Ultimi Articoli

Scroll Up