Home > Cronaca > Rimini: video sorveglianza a Orsoleto, microaree nomadi in arrivo?

Rimini: video sorveglianza a Orsoleto, microaree nomadi in arrivo?

La storia oramai è arcinota. Dopo tanti incontri infuocati organizzati dall’opposizione, dove la maggioranza è sempre stata assente, dopo gli incontri organizzati dal Comune, (uno a Corpolò, flop totale, ed uno al Villaggio Primo Maggio, infuocato), dopo che sono stati sollecitati i cittadini a presentare le proprie osservazioni, di cui nulla si sa, dopo la Commissione Comunale fatta il 6 agosto, II Commissione Consiliare Permanente in seduta aperta al pubblico, con l’ordine del giorno che recitava testualmente: “Progetto micro aree: aspetti giuridici, legislazione urbanistica e riflessi economici sul bilancio comunale” , quali risultati ad oggi ?
Tutto tace, tranne che iniziano a comparire le telecamere di video sorveglianza nelle zone dove verranno posizionati le micro aree una di queste è a Orsoleto.

Sentiti alcuni abitanti del quartiere è emerso che erano anni che chiedevano maggior controllo del territorio anche attraverso l’istallazione di video camere, richieste inascoltate sino ad oggi, ma come per incanto adesso che arriverà la micro area ecco che compare la tanto sospirata video sorveglianza.

Per inciso, tale installazione farà anche parte del progetto generale del posizionamento delle nuove telecamere sul territorio, ma come sempre tre coincidenze fanno un indizio e questa è la prima coincidenza.

La seconda coincidenza è quella solita, messa in atto ad opera di sconosciuti, cioè quella di danneggiare o far sparire gli striscioni di protesta, sempre i bene informati di Orsoleto, seppur non hanno colto gli autori sul fatto attribuisco delle precise responsabilità.

E’questa è la seconda coincidenza.

Ultima coincidenza , ma non per ordine d’importanza è quella che da parte del Vice Sindaco Dott.ssa Gloria Lisi, tutto tace, non sono pervenute risposte alle osservazioni presentate, non si sa quando e come il Consiglio Comunale affronterà ed assumerà la decisione finale sull’istituzione delle micro aree. Ma intanto iniziano a circolare i nomi delle famiglia assegnatarie delle micro aree famiglia, come quella della Famiglia Savina a Orsoleto, pare, e quella della Famiglia Mastini in via Montepulciano. Terza coincidenza che produce un indizio.

Infine, i bene informati collocano nel campo di Via Islanda n. 4 soggetti sottoposti a regime di arresti domiciliari, per tentata rapina, scippo e furto. Sia chiaro una persona è innocente fino al terzo grado di giudizio, sono garantista sempre, ma forse i dati del censimento fatto nel 2016, dove vedevano la presenza di un solo soggetto agli arresti domiciliari, vanno aggiornati e rivisti anche alla luce delle decisioni che dovranno essere prese.

Leonardo Carmine Pistillo

Scroll Up