Home > Ultima ora cronaca > Rimini. Violenta colluttazione al pronto soccorso. Arrestato riminese che minacciava medici ed infermieri

Rimini. Violenta colluttazione al pronto soccorso. Arrestato riminese che minacciava medici ed infermieri

Momenti di paura al pronto soccorso di Rimini nella mattina di lunedì.  Un uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine, in preda ai fumi dell’alcool ha minacciato operatori e addetto alla sicurezza con il collo di una bottiglia rotta.

L’uomo,  Luigi Cucitro, un 48enne riminese, non è la prima volta che si rende protagonista di simili episodi. E’ anche un frequentatore assiduo del pronto soccorso. In una settimana si è recato per motivi vari oltre 30 volte. Questa volta, forese stanco di aspettare o più semplicemente per creare caos ha iniziato a minacciare medici ed infermieri. Pronto l’intervento della guardia giurata e degli agenti di polizia del presidio ospedaliero. Inutili i tentativi di farlo ragionare. Solo dopo l’arrivo di altri agenti delle volanti ed una forte colluttazione riescono ad ammanettare l’uomo.

Nel corpo a corpo sono rimasti leggermente feriti un agente ed una guardia giurata. Il 48enne è stato portato in carcere in attesa di essere processato.

Scroll Up