Home > Ultima ora sport > Riviera Basket Rimini perde con Santo Stefano ma per la squadra in campo c’è di più

Riviera Basket Rimini perde con Santo Stefano ma per la squadra in campo c’è di più

Il risultato della partita tra S. Stefano Sport e NTS Riviera Basket Rimini, finita a 85-33, è un dato statistico, ma chi è sceso in campo a Porto Potenza Picena può testimoniare che dietro all’arido responso numerico c’è tanto, ma tanto di più.

«Ci sono un’accoglienza e un’ospitalità oltre ogni aspettativa da parte degli amici tricolori che dimostrano passione e condivisione senza limite per il gesto sportivo a prescindere dai valori in campo», commenta la squadra Riviera Basket.

«Non finiremo mai di ringraziare per l’onore che ci hanno fatto e l’esperienza maturata in questo incontro durante il quale gli amici marchigiani non ci hanno comunque risparmiato nulla, pur modulando la loro prestazione ad un livello sicuramente più basso della serie A che affronteranno con lo scudetto sul petto – aggiungono –. Volevamo misurare il nostro livello, il loro da campioni d’Italia è fuori discussione e questa galoppata amichevole di ben 5 tempi, corsi a tutta velocità, senza risparmiare nulla ci ha dato buone sensazioni.  Pur avendo davanti una corazzata imbattibile siamo riusciti a costruire giochi efficaci ed applicare schemi interessanti sfidandoli senza timore e senza mai pensare di essere sconfitti in partenza».

«Una bella iniezione di fiducia per affrontare le prossime sfide che ci aspettano, poi va da sé che il palese divario tecnico non ci abbia lasciato scampo, ma faceva parte del gioco, sfidare la detentrice del titolo di serie A è stata una scelta nostra, forse più sfrontata che coraggiosa, ma lo sforzo per saltare l’asticella produce tanta più soddisfazione quanto è più alta e allora saltiamo alto. Trattandosi di un’amichevole non abbiamo tenuto traccia dei parziali ma solo dell’85-33 finale», conclude la squadra.

Il tabellino è risultato così: Angelo Loperfido 10; Giuliano Bonato 2; Mirco Acquarelli 7; Stefano Martinini 6; Michele Storoni 8; Tatiana Gema Rodriguez, Antonio D’Aietti, Andrea Gardini, Alessandro Ubaldi.

Scroll Up