Home > Ultima ora sport > RivieraBanca Basket Rimini-Andrea Costa Imola Basket 78-82

RivieraBanca Basket Rimini-Andrea Costa Imola Basket 78-82

RivieraBanca Basket Rimini-Andrea Costa Imola Basket 78-82 (parziali 20-22, 38-48, 54-65)

TABELLINO RIMINI: Bedetti 18 (4/5, 2/4), Rinaldi 15 (6/8), Mladenov 11 (4/9, 1/5), Ambrosin 10 (2/4, 1/1), Rivali 9 (2/4, 1/1), Simoncelli 8 (1/4, 1/3), Crow 5 (1/3, 1/4), Broglia 2 (1/2), Rossi F. 0 (0/1 da tre), Riva NE, Alviti NE, Rossi D. NE. All. Bernardi, Brugè, Middleton.

TABELLINO IMOLA: Preti 18 (1/1, 4/5), Sgorbati 14 (3/9, 1/2), Toffali 11 (3/4, 1/4), Fultz 9 (3/8, 0/2), Corcelli 7 (1/4, 1/3), Banchi 7 (2/3, 1/3), Quaglia 6 (3/5), Morara 6 (2/5, 0/2), Errera 2 (1/2), Zanetti 2 (1/2, 0/1), Alberti, Fazzi NE. All. Moretti, Zappi, Marani.

Una sconfitta che lascia tanti rammarichi quella subita da RivieraBanca nel suo esordio della stagione presso l’Arena del Flaminio contro l’Andrea Costa Imola che prova ad allungare più volte nel corso della partita, i biancorossi resistono e vanno vicinissimi alla rimonta nel finale, ma così come accaduto a Faenza domenica scorsa il referto rosa va agli avversari.

Nel primo quarto c’è grande equilibrio tra le due squadre, con Rinaldi che si fa valere nei pressi del canestro mentre l’Andrea Costa colpisce da tre punti e chiude in leggero vantaggio. Seconda frazione quasi interamente pro Imola: prima un parziale di 12-2 poi la capacità di tenere Rimini ad almeno dieci punti di svantaggio. Dopo l’intervallo Rimini ha un altro piglio e Simoncelli firma il -5 (49-54 al 24’), Imola però si ricompatta subito  e con la coppia Morara-Fultz mantiene un buon margine fino a fine terzo quarto. L’Andrea Costa allunga anche sul +14 ad inizio quarto periodo, RivieraBanca non ci sta e prova il tutto per tutto: Rivali e Simoncelli con le loro triple fanno 77-80 a neanche 40″ dalla fine, poi il ‘Genio‘ va in lunetta facendo appositamente 1/2 sperando in un canestro a rimbalzo dei compagni, ma gli ospiti catturano il pallone ed a nulla serve la tripla tentata dal logo di Mladenov.

La dichiarazione di Coach Massimo Bernardi:

“In campo non abbiamo messo in pratica quello che avevamo preparato in settimana, non tanto tecnicamente perchè i tiri e le giocate si possono sbagliare, ma il temperamento e la grinta per lunghi tratti della partita sono mancati: ci sono stati solamente ad inizio e fine partita ed ormai la portiamo a casa, perchè non avere quel cuore per tutta la partita? I nuovi devono certamente calarsi nella mentalità della squadra, però ormai è dal 31 agosto che ci alleniamo quindi devono cominciare ad arrivare dei risultati”

  • Guardando con ottimismo al futuro, la squadra pur essendo ancora in costruzione è andata molto vicina alla vittoria contro due ottime squadre come Faenza ed Imola.

“Non chiedo tanto ai miei ragazzi, solamente cuore, determinazione ed entusiasmo. Non dobbiamo farci mettere sotto da chi viene a giocare qua, fermo restando che Imola è un’ottima squadra, se vogliamo rendere orgogliosi i nostri tifosi. Mladenov ancora non è in forma e deve capire come giocare nell’economia della squadra, ma è giovane ed imparerà sicuramente. Ci alleniamo bene durante la settimana ma non siamo capaci di fare lo stesso in partita, dobbiamo essere consapevoli delle cose da migliorare. Gli avversari sono tosti, gli arbitri non sempre ti fischiano e quindi bisogna mettere appartenenza per essere in grado di gestire il proprio destino.”

RivieraBanca Basket Rimini tornerà in campo domenica 25 ottobre alle 18 per la terza ed ultima giornata del girone G di Supercoppa al PalaFlaminio contro i Tigers Cesena.

Scroll Up