Home > Ultima ora turismo > Romagna: 4 Comuni da esplorare in monopattino, 401 mezzi elettrici di ultima generazione

Romagna: 4 Comuni da esplorare in monopattino, 401 mezzi elettrici di ultima generazione

Un territorio di oltre 50 chilometri quadrati tra mare ed entroterra da esplorare e vivere a bordo dei monopattini elettrici. La sharing mobility arriva anche a Misano Adriatico, Cattolica, Gabicce Mare e San Giovanni in Marignano. Parte oggi, giovedì 28 luglio, il nuovo servizio di noleggio di mezzi elettrici frutto di una partnership tra i quattro Comuni e BIT Mobility. Oggi, presso il comando della Polizia locale di Misano Adriatico, la presentazione del servizio alla presenza degli assessori dei quattro enti e dei rappresentanti dell’azienda. Dietro la convenzione, che sarà attiva fino alla primavera del 2024, c’è un’idea precisa: offrire agli utenti la possibilità di spostarsi all’interno di un territorio particolarmente ampio, a cavallo tra due Regioni (la Romagna e le Marche) utilizzando un mezzo agile, veloce e al cento per cento ‘green’, con un ridottissimo impatto ambientale, che potrà essere noleggiato attraverso l’App targata BIT Mobility. Il parco mezzi sarà composto complessivamente da 401 monopattini (120 a Cattolica, 200 a Misano, 63 a Gabicce e 18 a San Giovanni in Marignano). Trenta gli hub nell’area operativa. I monopattini della linea BIT vantano altissimi standard di sicurezza: hanno, ad esempio, la pedana più corta, particolare studiato per disincentivare l’utilizzo da parte di due persone. Sono, inoltre, dotati di frecce per poter segnalare le svolte. L’arrivo del servizio di noleggio BIT nei quattro Comuni sarà accompagnata inoltre dal lancio del video promozionale #FollowtheBIT, realizzato grazie al contribuito di Raffaello Tonon e Luca Onestini. Informazioni su tariffe e abbonamenti sono disponibili attraverso l’apposita App.

“La forza di questo progetto è offrire a cittadini e turisti un servizio per spostarsi liberamente e in modo ecosostenibile sul nostro bel territorio, senza interruzioni ad ogni confine territoriale – dichiarano in coro gli assessori Filippo Valentini (Misano Adriatico), Nicola Gabellini (San Giovanni in Marignano), Aroldo Tagliabracci (Gabicce Mare) e il vicesindaco di Cattolica Alessandro Belluzzi -. In futuro ci auguriamo di poter estendere la collaborazione anche a Riccione, così da unire tutta la parte sud della Riviera”.

Dichiara Michela Crivellente (Ceo di BIT Mobility): “Siamo particolarmente legati a questo territorio: proprio da Cattolica, infatti, nel 2019 era partita una delle nostre prime sperimentazioni di micromobilità elettrica in sharing. Ringraziamo le amministrazioni comunali dei quattro Comuni coinvolti per la fiducia riposta nella nostra azienda e nella nostra capacità di proporre forme di mobilità sostenibili e di ultima generazione. E’ per noi un privilegio poter operare in una terra che costituisce un’eccellenza dal punto di vista dell’accoglienza e del turismo, nazionale e non solo”.

Focus sull’Azienda

BIT Mobility è un’azienda nata nel 2019 a Verona, attiva nel settore della sharing mobility, la cui mission è ridurre la congestione del traffico e le emissioni di CO2 nelle piccole e grandi città italiane, offrendo una reale alternativa all’automobile che sia economica e rispettosa dell’ambiente. Presente in più di 25 città italiane, BIT Mobility mette a disposizione dei centri urbani una flotta di moderni monopattini e scooter elettrici. Si tratta di mezzi alimentati da energia elettrica, facilmente reperibili e semplici da usare grazie all’App dedicata, ideati per diventare una soluzione green e comoda per la mobilità urbana.

https://bitmobility.it/

Ultimi Articoli

Scroll Up