Home > Ultima ora economia e lavoro > Romagna: insediato il nuovo Consiglio della Camera di commercio. Carlo Battistini presidente

Romagna: insediato il nuovo Consiglio della Camera di commercio. Carlo Battistini presidente

Martedì 31 maggio 2022, alle ore 10.30, nella sede di Forlì della Camera di commercio della Romagna, si è insediato il nuovo Consiglio camerale, nominato dal Presidente della Giunta Regionale con decreto n.72 del 9 maggio 2022.

Il Consiglio, chiamato a nominare fra i suoi componenti il presidente dell’Ente, ha eletto Carlo Battistini, nato a Forlì nel 1960, cesenate d’adozione, laureato in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna.

Il curriculum lavorativo di Battistini nasce nel sistema camerale.

Inizia la propria carriera nell’allora Camera di commercio di Forlì, negli anni 1984-1985, come collaboratore nell’indagine sull’innovazione tecnologica nell’industria.

Prosegue, poi, come funzionario dell’Ufficio studi di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna, dove si è occupato di attività di ricerche e studi economici, fino al 1991.

Diversi gli incarichi ricoperti, tra i più importanti, ha lavorato nel mondo delle organizzazioni imprenditoriali, prima in Confcooperative Forlì-Cesena, dal 1991 al 1996, come vice direttore e vice presidente con delega esecutiva della società di servizi.

Successivamente, è stato direttore generale di Confcommercio Cesena, dal 1996 al 2004, dove ha svolto anche il ruolo di  amministratore delle società di servizi.

Contemporaneamente è stato membro del consiglio generale e della giunta dell’allora Camera di commercio di Forlì-Cesena, dal 2003-2005, in rappresentanza del settore Turismo.

Negli anni dal 2006 al 2008 è stato a capo della segreteria del viceministro Roberto Pinza al Ministero dell’Economia e delle Finanze e nel 2008 membro del SECIT (Servizio Centrale degli Ispettori Tributari).

Dal 2008 ad oggi è Senior partner di “Marco Polo Advisor srl” società che offre servizi alle imprese, in particolare di advisory nella finanza aziendale e in operazioni straordinarie.

Contemporaneamente, dal 2009 al 2019 ha ricoperto la carica di Vicesindaco del Comune di Cesena, con deleghe a bilancio, società partecipate, tributi, personale e servizi informativi.

Dal 2010 al 2013 è stato anche amministratore e liquidatore di società facenti parte del gruppo bancario Delta spa di Bologna, in amministrazione straordinaria, commissariato dalla Banca d’Italia.

“Il nuovo mandato politico della Camera di commercio della Romagna, che prende l’avvio oggi, è una grande occasione per innovare il ruolo cruciale che essa può svolgere nell’accompagnare il territorio e le imprese nella complessità, soprattutto nell’elaborare e realizzare una visione capace di tenere insieme innovazione e sviluppo diffuso con la sostenibilità, società ed economia con l’ambiente, istituzioni ed economia con il terzo settore non profit, e quindi di “dare la bussola” – ha dichiarato Carlo Battistini, neo eletto presidente della Camera di commercio della Romagna – L’invito che rivolgo a tutti fin dall’inizio è quello di lavorare insieme perché la Camera di Commercio della Romagna sia interprete e protagonista dello scenario diventando uno strumento sempre più autorevole e inclusivo di elaborazione, di sintesi e di realizzazione di politiche e di progetti fra i vari soggetti della rappresentanza settoriale e territoriale, capace di operare in modo dinamico e innovativo. Sappiamo bene che in Romagna vi è una vivace competizione, ma vi è anche una altrettanto grande capacità di cooperazione. Desidero ringraziare quanti mi hanno sostenuto per la fiducia che mi hanno concesso, così come desidero esprimere un ringraziamento anche a tutte le associazioni, sia singolarmente che tramite gli apparentamenti stretti tra molte di esse, e che hanno partecipato a questo rinnovo degli organi e quotidianamente operano a supporto delle imprese associate. Un altrettanto doveroso ringraziamento va ai precedenti componenti degli organi, Consiglio, Giunta e Presidente che ci hanno lasciato una Camera di Commercio sana e solida.In particolare, rivolgo un saluto affettuoso al caro amico Alberto Zambianchi”.

Al termine della riunione di insediamento, il Consiglio si è autoconvocato in una nuova riunione e ha provveduto all’elezione della Giunta, composta da 7 membri, oltre al Presidente, anziché i nove della precedente, in virtù della riduzione dei componenti degli organi stabilita dal decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 219 Attuazione della delega di cui all’articolo 10 della legge 7 agosto 2015, n. 124, di riordino delle camere di commercio.

I consiglieri chiamati a far parte della Giunta, che resteranno in carica per il quinquennio 2022-2027, sono Alessandro Corsini (agricoltura), Francesco Ferro (artigianato), Fabrizio Vagnini (commercio), Luca Vici (industria), Guido Sassi (cooperazione), Antonietta Bagioni (servizi alle imprese), Gaetano Callà (turismo).

 

Il nuovo Consiglio in cifre

Per effetto della legge di “riordino delle funzioni e del finanziamento delle camere di commercio” (decreto legislativo 25 novembre 2016, n. 219), i componenti del Consiglio della Camera della Romagna in rappresentanza delle organizzazioni imprenditoriali sono 22, a questi si aggiungono i tre rappresentanti delle organizzazioni sindacali, delle associazioni di tutela dei consumatori e dei liberi professionisti, per un totale di 25 componenti . Nella precedente compagine i consiglieri, in totale, erano 33.

Molti i volti nuovi nel nuovo Consiglio, i consiglieri confermati, infatti sono 5.

Sale la percentuale femminile: le consigliere sono 9 e rappresentano il 36% del totale, mentre nel precedente erano 11, su 33 componenti, pari al 33,3% del totale.

Il consigliere più giovane ha 30 anni, oltre la metà dei consiglieri rientrano nella fascia d’età 50-59 anni e tre sono al di sotto dei 50 anni.

 

I componenti di Giunta

Settore Agricoltura: Alessandro Corsini, direttore delle Coldiretti di Forlì-Cesena e Rimini. Modenese di nascita, è stato assunto nella Federazione provinciale dei coltivatori diretti di quella provincia nel 1987. Nel 2010 ha assunto l’incarico di Direttore generale della Coldiretti di Grosseto, poi nella Coldiretti di Parma, quindi in quelle di Lucca e Massa Carrara. È stato anche Sindaco per due mandati nel Comune di Fanano e componente di Giunta e Consiglio della Camera di commercio di Parma, dal 2014 fino al commissariamento dell’Ente dovuto al mancato accorpamento con le Camere di Reggio Emilia e Piacenza.

Settore Artigianato: Francesco Ferro, professionista delle relazioni pubbliche e della comunicazione, ha esordito con un’importante esperienza di public affairs per il Parlamento Europeo. Nel 2000 fonda Integra Solutions, agenzia di comunicazione e marketing digitale composta da 25 professionisti che supportano brand e PMI nei loro progetti di sviluppo sul mercato nazionale ed internazionale. Attivo nell’associazionismo d’impresa è stato Consigliere nazionale di Unicom, l’Associazione nazionale delle imprese di comunicazione, delegato di FERPI Federazione Relazioni Pubbliche Italiane per l’Emilia-Romagna, vicepresidente CNA Forlì-Cesena e Presidente di CNA turismo e commercio.

Settore Commercio: Fabrizio Vagnini, titolare dell’omonimo laboratorio orafo artigianale di Riccione, dal 2017 è presidente di Confesercenti Rimini. È vice presidente regionale di Confesercenti Emilia-Romagna e componente del Cda di Finterziario Rimini. È stato consigliere della Camera di commercio della Romagna nel precedente mandato, in rappresentanza del settore turismo.

Settore Industria: Luca Vici, imprenditore, CEO della Vici & C. Spa, società che opera nell’ambito dell’automazione industriale, macchine di misura e quadri elettrici. Negli anni si è specializzato nello sviluppo di applicazioni per sistemi di visione per i propri impianti di assemblaggio, e ha creato il brand Vicivision, che progetta, realizza e commercializza in tutto il mondo macchine di misura ottica di serie ad alta precisione. Nel 2015 ha lanciato un nuovo prodotto con il brand Metrios. Oggi la Vici è leader mondiale nella progettazione di macchine di misura ottica. È stato consigliere della Camera di commercio della Romagna nel precedente mandato, sempre in rappresentanza del settore industria.

Settore Cooperazione: Guido Sassi, imprenditore, presidente della Pollo del Campo, azienda del settore avicolo e di Agrifertil, cooperativa che produce fertilizzanti e concimi organici ad alta qualità. Ricopre diversi incarichi in ambito cooperativo, tra cui quello di componente del consiglio regionale di Confcooperative Fedagripesca Emilia-Romagna ed è delegato nazionale Confcooperative con sede in Roma.  È stato consigliere della Camera di commercio della Romagna nel precedente mandato, sempre in rappresentanza del settore Cooperazione.

Settore Servizi alle imprese: Antonietta Bagioni, imprenditrice, ha iniziato giovanissima a lavorare nell’azienda di famiglia Bagioni Archimede, impresa artigiana che si occupava di produzione macchine per l’agricoltura. Negli anni l’azienda si è trasformata e ampliata inserendo anche il commercio di macchine per l’agricoltura e il verde, ferramenta e utensileria, macchine per la pulizia in genere oltre a diversi servizi, sviluppando il mercato e acquisendo nuove filiali a Faenza, Russi e Lugo. A seguito delle trasformazioni sono state create nuove società, immobiliari, artigiane e commerciali, di cui fa parte integrante. Dal 2019 è componente del Consiglio direttivo della Confartigianato di Forlì.

Settore Turismo: Gaetano Callà, imprenditore, partito dallo storico ristorante “Pierrot” di Rimini, in 40 anni di attività ha lanciato la ristorazione in spiaggia, discoteche, pub, osterie e un ristorante italiano a Melbourne. Inoltre, si è occupato anche di promo-commercializzazione dell’enogastronomia emiliano-romagnola nel mondo. Notevoli l’esperienza e l’impegno profusi nel mondo associativo: presidente provinciale della FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, vice presidente della Confcommercio di Rimini, presidente del Consorzio strada dei vini e dei sapori dei Colli di Rimini, di cui oggi è consigliere, componente del comitato di gestione del CST Rimini (Centro Servizi Territoriali) e di Eburt (Ente Bilaterale Unitario per il Turismo dell’Emilia-Romagna). È stato insignito della Medaglia D’oro come operatore turistico.

 

I Consiglieri

Settore Agricoltura: Alessandro Corsini (componente di Giunta)

Settore Artigianato: Francesco Ferro (componente di Giunta), Mirco Galeazzi, Alice Nasolini e Daniela Pedduzza.

Mirco Galeazzi, imprenditore, dal 2015 è presidente di CNA Rimini. Galeazzi è socio legale rappresentante della RTE elettronica snc di San Giovanni in Marignano, società che si occupa di progettazione e realizzazione di impianti d’antenna satellitari e terrestri, impianti di rilevazione intrusione (comunemente chiamati antifurto) e videosorveglianza.

Alice Nasolini, 30 anni, vive a Cesenatico dove dal 2017 lavora come Architetta, libera professionista in forma associata nello Studio Tecno Nova. Di formazione scientifica, ha studiato a Cesena, Madrid e Bogotà. Attualmente è vice presidente e componente la direzione territoriale di CNA Forlì-Cesena, Consigliera di amministrazione di CNA Servizi Forlì-Cesena, CNA Immobiliare Forlì-Cesena, CAF Imprese CNA Forlì-Cesena e consigliera di CNA Solidale APS.

Daniela Pedduzza, laureata in ingegneria elettronica è iscritta all’ordine degli ingegneri di Forlì-Cesena. È componente del gruppo di presidenza di Confartigianato Forlì-Cesena. Come libera professionista è socia dello studio SAI associati, che si occupa di progettazione strutturale ed impiantistica. Particolare attenzione viene data alla bio-edilizia e alle fonti di energia rinnovabile. In Confartigianato Cesena ha ricoperto per anni il ruolo di Presidente Donne Impresa.

Settore Commercio: Giovanna Giusto, Nelida Magdalena Mochnal, Fabrizio Vagnini (componente di Giunta), Giammaria Zanzini.

Giovanna Giusto, nata in una famiglia con alle spalle una lunga tradizione nel commercio, iniziata da sua nonna, una tra le prime imprenditrici donne del ‘900. Ha avviato la sua carriera imprenditoriale negli anni 90 con l’apertura di 12 negozi a livello nazionale, per poi dedicarsi al settore dell’igiene, bellezza e profumi. La sua carriera imprenditoriale è stata affiancata anche dall’impegno nel mondo associativo, come rappresentante di Confcommercio provincia di Rimini per la delegazione di Santarcangelo e presidente provinciale del Gruppo Terziario Donna di Confcommercio.

Nelida Magdalena Mochnal, imprenditrice, titolare da 1988 del negozio Handicraft di Forlì, specializzato nella vendita di prodotti tipici dell’artigianato etnico, piccola gioielleria ed accessori di abbigliamento. Dal 2009 fa parte dell’assemblea territoriale di Confesercenti forlivese di cui, dal 2013 è anche componente della Presidenza. Dal 2017 fa parte dell’Assemblea nazionale e regionale di Confesercenti e ricopre l’incarico di vice- presidente dell’organizzazione forlivese.

Giammaria Zanzini, imprenditore, lavora nel settore del tessile e abbigliamento da 35 anni, per i primi dieci anni a Bellaria, poi a Rimini. Ha lavorato inizialmente come retail multimarca, ma successivamente si è specializzato nella sartoria e nell’artigianalità del prodotto e, soprattutto, nel confezionamento di abiti su misura. È attento nella scelta di prodotti e tessuti Made in Italy, così da tutelare la filiera. È stato Presidente provinciale della Federazione Moda Italia e, successivamente, Vice Presidente regionale, fino ad arrivare a ricoprire l’incarico di Consigliere Nazionale della medesima Federazione. Inoltre, è componente del consiglio di Confcommercio Rimini.

Settore Cooperazione: Guido Sassi (componente di Giunta)

Settore Industria: Magalì Prati, Davide Ortalli, Luca Vici (componente di Giunta).

Magalì Prati, imprenditrice, socia del GRUPPO CAMAC , un gruppo di aziende importanti nel territorio con varie aree business. Si occupa principalmente dell’azienda camac srl che opera nel settore del tessile e abbigliamento, di cui è presidente. La società collabora, con  licenze di produzioni, con le più importanti maison della moda, sia italiane che internazionali.

Davide Ortalli, direttore provinciale di CNA Rimini dal 2015. In precedenza è stato collaboratore prima e quadro poi in CNA Servizi, componente del Cda di GEAT spa, azienda municipalizzata del Comune di Riccione. Dal 2018 è amministratore unico di Ecipar Rimini, società cooperativa del sistema CNA, che opera nel settore della formazione professionale. È stato consigliere della Camera di commercio della Romagna nel precedente mandato, in rappresentanza del settore servizi alle imprese.

Settore Credito e Assicurazioni: Mauro Fabbretti, presidente della Banca di Credito Cooperativo di Sarsina e presidente della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia-Romagna con sede a Bologna. Fa parte del Consiglio di Amministrazione della Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo -Federcasse Roma ed è componente del Comitato ABI Emilia-Romagna.

Settore Servizi alle imprese: Antonietta Bagioni (componente di Giunta), Lorenzo Falcioni, Renata Mantovani, Carlo Battistini, nominato presidente.

Antonietta Bagioni, imprenditrice, ha iniziato giovanissima a lavorare nell’azienda di famiglia Bagioni Archimede, impresa artigiana che si occupava di produzione macchine per l’agricoltura. Negli anni l’azienda si è trasformata e ampliata inserendo anche il commercio di macchine per l’agricoltura e il verde, ferramenta e utensileria, macchine per la pulizia in genere oltre a diversi servizi, sviluppando il mercato e acquisendo nuove filiali a Faenza, Russi e Lugo. A seguito delle trasformazioni sono state create nuove società, immobiliari, artigiane e commerciali, di cui fa parte integrante. Dal 2019 è componente del Consiglio direttivo della Confartigianato di Forlì.

Lorenzo Falcioni, imprenditore agricolo dal 2004, quando è succeduto all’azienda agricola del. Nel 2014 è stato nominato presidente di CIA Rimini, cui cui era componente del Consiglio provinciale dal 2006. Nel 2017, assieme ai presidenti di CIA Forlì- Cesena e CIA Ravenna ha avviato la fusione delle tre associazioni, che ha portato alla costituzione di CIA Romagna, di cui è vice presidente vicario dal 2018. Tra i vari incarichi, dal 2005 è componente del Cda di C.A.C., cooperativa agricola cesenate, azienda leader del settore sementiero. Dal 2011 è componente del Cda del Consorzio di bonifica della Romagna, di cui è anche membro del Comitato amministrativo. Dal 2016 è componente del Cda del CER, Canale Emiliano Romagnolo, di cui è anche componente della deputazione amministrativa.

Renata Mantovani, presidente della Cooperativa Sociale CAD, con sede legale e amministrativa a Forlì. Dal 2019 è componente del Consiglio di Presidenza nazionale di Legacoopsociali, associazione settoriale di Legacoop, quindi componente della Direzione nazionale e regionale di Legacoopsociali. Inoltre, è componente della Direzione di Legacoop Romagna. Dal 2013 al 2016 è stata componente del Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile dell’allora Camera di Commercio di Rimini.

Settore Trasporti e Spedizioni: Gianluca Capriotti, segretario generale di Confartigianato Imprese Rimini. La sua esperienza amministrativa inizia nel 1991 fino al 2000, in Confartigianato di Rimini – sede di Bellaria Igea Marina, dove si occupa dei servizi alle imprese. Dal 2000 fino ad oggi opera anche nel mondo imprenditoriale e come professionista si occupa anche di dirigere e coordinare aziende ristorative, alberghiere e stabilimenti balneari. Tra i vari incarichi ricoperti, è stato consigliere della Cooperativa esercenti Stabilimenti Balneari di Cesenatico, co-ideatore e co-fondatore del Consorzio Quality Beach, per una visione di gestione professionale dello stabilimento balneare e amministratore delegato e direttore generale della società di gestione del Palacongressi Bellaria Igea Marina.

Settore Turismo: Fabrizio Albertini, Gaetano Callà (componente di Giunta), Patrizia Rinaldis.

Fabrizio Albertini, albergatore, dal 1980 gestisce a Cesenatico l’hotel Savoia, di proprietà.

È stato per 12 anni , dal 2009 – 2021, presidente di Confesercenti Cesenatico, da quattro anni ricopre la carica di vice-presidente vicario di Confesercenti cesenate. Nel 2021 è stato nominato presidente regionale di Assohotel-Assoturismo, sindacato degli albergatori di Confesercenti. Per sette anni ha gestito anche uno stabilimento balneare. Nel corso dell’esperienza ultra decennale, sia imprenditoriale, sia dell’associazionismo, ha affrontato le problematiche delle molteplici categorie economiche che operano in ambito turistico dalla ristorazione, al commercio, dall’ambulantato al balneare e al ricettivo.

Gaetano Callà, imprenditore, partito dallo storico ristorante “Pierrot” di Rimini, in 40 anni di attività ha lanciato la ristorazione in spiaggia, discoteche, pub, osterie e un ristorante italiano a Melbourne. Inoltre, si è occupato anche di promo-commercializzazione dell’enogastronomia emiliano-romagnola nel mondo. Notevoli l’esperienza e l’impegno profusi nel mondo associativo: presidente provinciale della FIPE, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, vice presidente della Confcommercio di Rimini, presidente del Consorzio strada dei vini e dei sapori dei Colli di Rimini, di cui oggi è consigliere, componente del comitato di gestione del CST Rimini (Centro Servizi Territoriali) e di Eburt (Ente Bilaterale Unitario per il Turismo dell’Emilia-Romagna). È stato insignito della Medaglia D’oro come operatore turistico.

Patrizia Rinaldis, albergatrice dal 1987 nell’albergo di famiglia “Hotel Ivano” di Rimini, di cui è direttrice. È presidente di AIA Federalberghi Rimini dal 2006, dopo avere ricoperto il ruolo di vice presidente per sei anni ed essere presente nel consiglio dal 1994. È  amministratrice delegata di AIA Servizi srl dal 2007 e componente del Consiglio direttivo di Federalberghi Nazionale e della Giunta di Federalberghi Emilia-Romagna. È stata consigliere della Camera di commercio della Romagna nel precedente mandato, sempre in rappresentanza del settore turismo.

Organizzazioni sindacali: Marcello Borghetti, segretario della camera sindacale territoriale Uil di Cesena dal 2014. Nel 1992 è entrato a fare parte della Uil di Cesena in veste di delegato di bacino nel comparto artigiano, a seguire nel 1995 ha iniziato a seguire la Uil delle Autonomie locali sempre del territorio cesenate, ora Uil Fpl Federazione poteri locali, la categoria della Uil che segue le autonomie locali, la sanità pubblica, la sanità privata e il terzo settore, di cui è stato segretario fino al 2014

Associazioni di tutela dei consumatori: Milad Jubran Basir, presidente provinciale di Federconsumatori Forlì-Cesena e presidente del comitato direttivo e dell’assemblea generale della CGIL di Forlì, nonché segretario provinciale del SUNIA, sindacato inquilini e affittuari, di Forlì-Cesena. Ha ricoperto diversi incarichi negli ambiti delle politiche per l’immigrazione, della mediazione culturale, dell’inserimento lavorativo degli immigrati e del volontariato. Dal 1994 svolge il ruolo di perito interprete e traduttore di lingua araba per il Tribunale e la Procura della Repubblica di Forlì.

Liberi professionisti: Maria Teresa Bonanni, cesenate, laureata in Scienze Politiche, dopo un periodo quasi ventennale all’interno di una grande realtà del territorio decide di dedicarsi alla libera professione di Consulente del lavoro. Iscritta all’Albo Provinciale dei Consulenti del Lavoro di Forlì Cesena è al suo terzo mandato in qualità di Presidente del Consiglio Provinciale proseguendo il suo percorso professionale e acquisendo diverse specializzazioni tra le quali: Consulente del Lavoro Asseveratore, Esperto della crisi d’impresa e Auditor della Responsabilità Sociale d’Impresa. È stata eletta rappresentante dei Liberi professionisti nel consiglio camerale dai presidenti degli ordini e collegi professionali delle province di Forlì-Cesena e Rimini.

 

Albonetti e Battistini

Il nuovo Consiglio

La Giunta camerale

In apertura il Presidente Battistini

 

Ultimi Articoli

Scroll Up