Home > Ultima ora politica > Rossi (Pd): “Così nuova legge regionale sostiene turismo, commercio, editoria e terzo settore”

Rossi (Pd): “Così nuova legge regionale sostiene turismo, commercio, editoria e terzo settore”

“Turismo, commercio, terzo settore sono alcuni tra i settori più colpiti dallo shock economico del Covid e che più di altri necessitano di sostegno concrete e snelle. L’Emilia-Romagna da oggi ha una legge che contiene un pacchetto di misure che integrano e rafforzano quelle introdotte dal Governo per dare ossigeno alle micro e piccole imprese che sono alla base della nostra economia”. La consigliera Pd Nadia Rossi commenta l’approvazione della legge regionale per il sostegno alle imprese che, nello specifico, va a modificare le normative vigenti in modo da consentire l’accesso al credito agevolato alle imprese per esigenze di liquidità, in modo rapido ed efficace.

Commercio, ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, turismo, servizi erogati da enti e imprese del Terzo Settore, da associazioni sportive dilettantistiche ed enti religiosi civilmente riconosciuti, editoria locale e cooperazione sono i settori che beneficiano delle novità introdotte.

“L’accesso al credito a breve termine sarà consentito con garanzie tramite consorzi fidi e abbattimento dei tassi di interesse e sarà concesso per l’approvvigionamento delle scorte e reintegro del capitale circolante. In più si dà il via libera a vendite promozionali anche prima dei saldi estivi 2020. Nel settore del turismo – sottolinea Rossi – saranno riconosciuti contributi a fondo perduto per la riqualificazione e l’adeguamento delle strutture per oltre che per l’innovazione e il potenziamento di servizi turistici. Per dare una mano all’editoria locale, che ha garantito una informazione puntuale nella delicata fase dell’emergenza sanitaria, si apre a contributi straordinari per campagne di comunicazione istituzionale”.

“Con questa legge – conclude Nadia Rossi – abbiamo voluto dare risposte immediate, ampliando le possibilità per le aziende di avere a disposizione maggiori risorse indispensabili per affrontare la straordinarietà dell’epoca che stiamo vivendo”.

Scroll Up