Home > Cronaca > Sale di Cervia, trovati semi di cereali. Ritirate confezioni in commercio anche nel riminese

Sale di Cervia, trovati semi di cereali. Ritirate confezioni in commercio anche nel riminese

La società Parco della salina di Cervia ha deciso di ritirare dal commercio confezioni del lotto contenente ‘Sale di Cervia grana grossa’, dove sarebbero stati ritrovati corpi estranei, presumibilmente semi di cereali.

La salina di Cervia ha sospeso quindi momentaneamente la vendita del lotto in oggetto e ritirato quelle già immesse sul mercato. Sono in corso accertamenti e verifiche che porteranno a capire i motivi del ritrovamento.

«Stiamo procedendo a fare accertamenti per capire come sia possibile che i semi si siano mischiati al sale e da dove siano potuti provenire – sottolinea Giuseppe Pomicetti, presidente del Parco della salina –. Forse si è trattato di un evento atmosferico di cui non avevamo avuto percezione, come una tromba d’aria che può aver sollevato i cereali da campi relativamente vicini o lontani alla salina».

Anche nel riminese chi ha acquistato quella partito ha notato la presenza di semi di cereali. Per un uso domestico il problema è relativo.

Molto più complicato chi ha usato quella partita di sale di Cervia per produrre altri prodotti alimentari.

Infatti i titolari del Caseificio Pascoli,che hanno utilizzato il sale grosso di sette lotti indicati dalle Saline di Cervia per la produzione di formaggi hanno dovuto ritirarli dal mercato e dovranno essere distrutti.

Ultimi Articoli

Scroll Up