Home > Cronaca > Salvini: “A San Marino migliaia di dosi per gli italiani”. Il Titano: “Nessun accordo con Roma”

Salvini: “A San Marino migliaia di dosi per gli italiani”. Il Titano: “Nessun accordo con Roma”

Mentre a San Marino comincia la campagna vaccinale su larga scala, in Italia il segretario della Lega Matteo Salvini tenta di giocare la carta “Titano” per cercare nuovi accordi che portino in Italia altre dosi di siero.  A San Marino «sono disponibili migliaia di dosi per gli italiani che lavorano o vivono vicino alla Repubblica». ha dett stamane il leader del Carroccio che ha spiegato di aver «parlato direttamente» col ministro competente del Titano, il segretario di Stato alla Salute Roberto Ciavatta.

Ma per quanto Salvini esorti a intraprendere azioni i ministri Roberto Speranza e Luigi Di Maio arriva dalla Repubblica una dichiarazione che se non è una smentita parecchio ci somiglia. “Il Segretario di Stato per la Sanità Roberto Ciavatta conferma il contatto con Matteo Salvini. Se la Repubblica di San Marino potrà collaborare con l’Italia ed essere d’aiuto ai territori limitrofi lo farà con piacere ed orgoglio ma sempre e solo nel rispetto di protocolli e accordi bilaterali che al momento non sono stati sottoscritti“.

Tradotto in termini concreti, non solo San Marino non ha dosi sufficienti (per il momento) a immunizzare la sua popolazione residente (tra i 7500 di Sputnik e i 1170 di Pfizer) ma non può nemmeno cedere vaccini non autorizzati dall’Ema all’Italia.

Scroll Up