Home > Ultima ora Attualità > San Giovanni in Marignano-Cattolica: nasce il nuovo Centro ambientale intercomunale

San Giovanni in Marignano-Cattolica: nasce il nuovo Centro ambientale intercomunale

Approvato all’unanimità nel Consiglio comunale dello scorso giovedì 22 aprile l’accordo per  la realizzazione di un nuovo Centro ambiente intercomunale Cattolica-San Giovanni.

Il nuovo Centro Ambiente sarà realizzato in via Bizet nella zona industriale di Cattolica, in prossimità del confine con San Giovanni e quindi in un punto strategico per entrambi i territori, in un’area che il comune di Cattolica metterà a disposizione gratuitamente per il periodo di 40 anni.

La realizzazione di un unico centro a servizio dei due Enti permetterà di realizzare importanti economie di scala e come conseguenza l’abbattimento dei costi, nonostante la previsione dell’attuazione di un servizio più esteso sia per quanto agli orari di funzionamento che per quanto ai materiali raccolti.

L’accordo, a fronte di una parità decisionale nella gestione del centro, prevede la ripartizione dei costi di realizzazione dell’opera per quanto al 70% in rapporto al numero di abitanti e per quanto al restante 30% in rapporto alle utenze non domestiche dei rispettivi Comuni, che di fatto si sostanzia in una ripartizione dei costi per i 2/3 a carico dei cittadini di Cattolica e per il restante 1/3 a carico dei cittadini marignanesi.

 

Il nuovo Centro Ambiente offrirà inoltre anche nuovi servizi come il Centro del riuso, quale ulteriore step nel percorso verso l’azzeramento dei rifiuti e la valorizzazione della politica delle 5 R (Riduzione, Riuso, Riciclo, Raccolta e Recupero).

L’intervento prevede inoltre lo smantellamento dell’attuale centro ambiente di via Brenta, grazie al quale si riuscirà a dare anche una importante risposta in termini di viabilità al quartiere di via Isonzo – Metauro, dando così uno sbocco su via Brenta ad quartiere che da tanti anni segnala problemi di viabilità specialmente relativamente ai mezzi pesanti.

Questo progetto fissa un altro importante tassello a completamento di quel percorso iniziato nel lontano 2016 quando siamo stati l’unico Comune in Provincia ad introdurre la Tariffa Puntuale e che è proseguito da quel momento in maniera continuativa ed oggi ci ha condotti al risultato record di Raccolta Differenziata pari all’ 87,4 %. Un grande ringraziamento – dichiara l’Amministrazione – agli uffici comunali che hanno lavorato per raggiungere questo importante obiettivo. Siamo soddisfatti che anche i consiglieri di minoranza abbiano condiviso la necessità di sostenere questo intervento che permetterà di proseguire con decisione, grazie alla realizzazione di un centro di raccolta all’avanguardia, il percorso che ha visto il nostro Comune essere pioniere in Provincia per l’introduzione della tariffa puntuale”.

Ultimi Articoli

Scroll Up