Home > Ultima ora welfare > San Giovanni in Marignano: dal Comune 200 mila euro a sostegno delle famiglie

San Giovanni in Marignano: dal Comune 200 mila euro a sostegno delle famiglie

“Obiettivo Famiglia” è il progetto di sostegno economico che l’Amministrazione di San Giovanni in Marignano ha elaborato dopo mesi di ascolto, analisi sulle condizioni dei cittadini e studio di un nuovo modello di avviso pubblico. 

Si tratta di una manovra complessa e sostanziale partita dai risultati derivanti dall’analisi del questionario rivolto alla cittadinanza la scorsa primavera, denominato “San Giovanni come stai?”, e dai colloqui costanti che i referenti dei Servizi sociali hanno promosso sia con i cittadini che con le realtà del terzo settore attive in tema di contrasto alla povertà.

 

Proprio in seguito a questo approfondito lavoro insieme all’Area dei Servizi alla Persona – specifica l’Amministrazione Morelli – è risultata evidente la necessità di intervenire mediante un approccio integrato e sistemico nei confronti delle molteplici esigenze delle famiglie della comunità marignanese, attraverso un intervento straordinario, sia nello stanziamento economico che nella logica che lo sottende.

“Obiettivo Famiglia” ha uno scopo chiaro: portare “sollievo” economico alle famiglie in difficoltà in un periodo che ha stravolto tante vite, cogliendo tutta la complessità degli impegni di spesa presenti nella vita familiare. Il tutto con un meccanismo amministrativo semplificato ed immediato nelle risposte che saranno date entro la fine del 2020”.

 

Un impianto complesso negli aspetti a cui si desidera dare risposta, accompagnato da uno stanziamento importante: circa 230 mila euro saranno disponibili e suddivisi tra il capitolo di spesa delle “misure urgenti di solidarietà alimentare” e quello dei “contributi alle famiglie”. Questa somma è disponibile grazie a due variazioni di bilancio e a donazioni da parte di privati, associazioni ed imprese sul conto corrente comunale dedicato, annunciato ad inizio pandemia e tuttora attivo. A questi si aggiungeranno 5.280 euro ancora disponibili in tessere prepagate e buoni spesa cartacei, già acquistati nei mesi scorsi.

 

L’innovazione vera e propria consiste nella creazione di un bando unico per ben 7 tipologie di contributi: affitto, mutuo prima casa, buoni spesa, utenze, bonus cultura, spese universitarie, spese scolastiche bambini (nido, materna, primaria, secondaria di primo grado). 

Per ogni intervento sono precisati i requisiti e l’importo massimo riconosciuto, come da specchietto riassuntivo di seguito allegato.

I beneficiari dei contributi devono presentare i seguenti requisiti: essere nuclei familiari in situazione di fragilità economica non determinata dall’emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di Attestazione ISEE (ordinario o corrente) non superiore a 10.000 euro, oppure nuclei familiari in situazione di fragilità economica causata dalla diminuzione dei redditi dovuti all’emergenza epidemiologica da Covid-19, in possesso di Attestazione ISEE (ordinario o corrente) non superiore a 35.000 euro.

Oltre ai limiti ISEE il nucleo non deve possedere un patrimonio mobiliare (c/c postali, bancari, depositi, fondi, ecc.) superiore ad 10.000 euro alla data del 30 settembre. Questi requisiti sono importanti per intercettare situazioni di reale necessità e bisogno.

Il bando verrà pubblicato la prossima settimana; sarà possibile presentare le domande per un periodo di 30 giorni. 

Le risposte verranno fornite in maniera immediata, ma si specifica che saranno effettuati controlli sulla veridicità delle domande anche successivamente all’erogazione dei contributi, prevedendo anche la collaborazione con la Guardia di Finanza.

 

Questa manovra, insieme ad Obiettivo Impresa che verrà presentato la prossima settimana, è la risposta concreta alle tante richieste di supporto arrivate dalla popolazione marignanese. Stiamo cercando di arrivare a tutti, nessuno escluso, famiglie ed imprese, e di dare risposte immediate, ma anche di offrire strumenti facili ed accessibili. Siamo infatti convinti che la pubblica amministrazione debba mettersi a servizio dell’emergenza, sia nell’ascoltare che nel rispondere alle tante istanze di questo periodo. Nonostante la complessità della situazione stiamo cercando di farci presenti in maniera concreta e tangibile. Siamo orgogliosi di partire dalle famiglie e di aver pensato a tutti i bisogni e le esigenze, non solo quelle più materiali, ma anche quelle culturali, rivolgendo il pensiero anche ai piccoli ed ai giovani. Desideriamo infatti che tutti si sentano visti, riconosciuti e sostenuti da questa manovra, che insieme ad Obiettivo Impresa mette a disposizione della comunità oltre 350 mila euro, uno stanziamento senza precedenti per il nostro Comune. Non siamo soli: sono arrivati in questi mesi diverse donazioni da parte di chi ha scelto di mettersi al nostro fianco e sicuramente OBIETTIVO FAMIGLIA rende onore, nei suoi principi, a chi con il suo gesto solidale ci ha dato fiducia”.

Scroll Up