Home > Ultima ora Attualità > San Giovanni in Marignano: Adolescenza. Istruzioni per l’uso

San Giovanni in Marignano: Adolescenza. Istruzioni per l’uso

Nel mese di novembre diverse agenzie educative attive ed operanti a San Giovanni in Marignano proporranno un ciclo di incontri sul tema dell’adolescenza. Tutto è iniziato la scorsa estate, quando il Circolo Anspi Betania, per rispondere alla sua prerogativa di collaborare alla crescita educativa della famiglia, propone alla commissione famiglia dell’Unità Pastorale “Gesù Risorto”, di individuare un percorso che stimolasse sulle sue responsabilità educative e genitoriali, e la commissione stessa suggerisce di aprire una riflessione incentrata sul dialogo genitori-figli. 

Subito l’idea è stata quella di dare vita ad un ciclo di incontri non limitato all’ambito parrocchiale, ma esteso anche a tutta la comunità marignanese. Viene coinvolto il Comune di San Giovanni in Marignano e la partecipazione è allargata alle Associazioni Scuolinfesta, che riunisce i genitori dei ragazzi dell’Istituto Comprensivo marignanese, e Alternoteca, che gestisce il centro giovani White Rabbit. Successivamente, nel progetto, interviene anche la coop. Labirinto che gestisce, per conto del Comune di San Giovanni, lo sportello psicologico marignanese. Preziosa la collaborazione dell’Istituto Comprensivo Statale.

Contenuto sponsorizzato

Si è creato, in questo modo, un gruppo di lavoro, eterogeneo, ma molto competente, che permette di valorizzare al meglio la proposta educativa. Nel gruppo sono presenti: il diacono Mario Temellini, docente di Scuola Secondaria Inferiore, Paolo Leardini, referente per la Commissione Famiglie, Luciana Verni, medico, membro del direttivo Anspi, Barbara Ticchi, Stefania Benzi e Paola Mazzaferro, educatrici e psicoterapeute, Francesca Gennari, pedagogista, Perazzini Sonia, vice presidente Circolo Anspi, Laura Pontellini, operatrice culturale, membro del Consiglio pastorale e Ufficio Cultura-Eventi per il Comune, e Michela Bertuccioli, psicoterapeuta ed Assessore alla Cultura del Comune di San Giovanni in Marignano, nonché Marco Morelli e Valter Andreatini, referenti dell’Associazione Scuolinfesta. 

Il gruppo così composto ha pensato e costruito il progetto, dando vita agli incontri, riflettendo sulle tematiche, strutturando l’iniziativa, dalla parte più ideativa, fino a quella più operativa.

L’obiettivo del progetto, che l’equipe ha subito condiviso, è quello di supportare le famiglie nella difficile condizione della realtà contemporanea, offrendo spunti di dialogo e riflessione, sostenendo le relazioni e valorizzando una proposta educativa in cui le persone si potessero sentire accolte e coinvolte in prima persona. Si decide prontamente di orientare l’esperienza sul tema dell’adolescenza, partendo da un incontro con un professionista del settore, in grado di confrontarsi e supportare la messa al lavoro ed offrire stimoli e spunti di riflessione. Con questi presupposti si è scelto Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, ricercatore presso il dipartimento di Scienze Bio-Mediche dell’Università degli Studi di Milano, dove si occupa di prevenzione in età evolutiva. 

Credendo nell’importanza di un’articolazione più complessa della proposta, si è scelto di dare seguito alla conversazione con Pellai, in programma martedì 13 novembre, articolando un piccolo calendario di altri tre incontri, volti a confrontarsi su come le relazioni incidano nella crescita evolutiva dei più giovani, e rivolti specificamente ad adulti, genitori, educatori… 

Si è inoltre creduto opportuno coinvolgere nel dialogo anche i ragazzi stessi, grazie alla collaborazione con l’Istituto Comprensivo Statale: nel mese di novembre, infatti, sono previsti due incontri per ognuna delle classi II Scuola Secondaria, a cura della delle psicologhe ed operatrici del gruppo, che seguiranno le stesse tematiche degli incontri per gli adulti. Ragazzi ed adulti si incontreranno poi per la visione del film Captain Fantastic, in programma sabato 17 novembre dalle ore 15.00 con successivo dibattito ed aperitivo.

La Forza del progetto – afferma il gruppo di lavoro – sta nella spinta e nello spirito collaborativo che ha dato vita ad una proposta condivisa che parla di temi importanti, molto sentiti dai partecipanti, ma anche dalle persone cui è stata proposta l’iniziativa che la stanno salutando con grande entusiasmo. Siamo felici che questo progetto, partito dall’ambito parrocchiale, si sia potuto allargare a diverse agenzie del territorio, che fin da subito ne hanno condiviso i presupposti. L’altra forza di questa iniziativa è, a nostro parere, la gratuità, che è lo stile su cui tutte le realtà si sono ritrovate, spinte dall’emergenza educativa nei confronti dei giovani. Siamo inoltre molto felici del fatto che ad aprire il progetto sia una persona come Alberto Pellai, dallo stile incisivo e competente, chiaro ed autentico, ma anche umano e sempre aperto alla riflessione ed all’esperienza: offrirà sicuramente spunti inediti ed importanti che saranno da molla per gli appuntamenti successivi.  Auspichiamo che questo ciclo di incontri possa essere partecipato e condiviso e, magari possa diventare annuale, così da costruire nuove risposte e futuri percorsi di comunità”.

 

 

Di seguito il programma dettagliato degli incontri ed i contributi delle realtà partecipanti al progetto.

ADOLESCENZA… ISTRUZIONI PER L’USO

Martedì 13 novembre 

ore 21.00 Centro Sociale Autogestito

CONVERSAZIONE CON ALBERTO PELLAI

Come le relazioni incidono nella crescita evolutiva dei nostri figli.

Ciclo di incontri per genitori, educatori ed insegnanti tenuti da psicologi, mediatori ed operatori presso il salone parrocchiale della Parrocchia di San Pietro Apostolo.

Sabato 17 Novembre 

ore 15.00 Captain Fantastic: proiezione del film e dibattito (incontro aperto ad adulti e a ragazzi);

Mercoledì 21 Novembre 

ore 21.00: L’età dello tsunami. Come sopravvivere ad un figlio adolescente;

Giovedì 29 Novembre

ore 21.00

Permesso. Grazie. Scusa. Alla scoperta di relazioni più autentiche.

Scroll Up