Home > Ultima ora sport > San Giovanni in Marignano: giovedì “Fallo! sto Genere di Sport. Sport e stereotipi di genere”

San Giovanni in Marignano: giovedì “Fallo! sto Genere di Sport. Sport e stereotipi di genere”

Giovedì 11 Aprile ore 21.00, presso la Sala del Consiglio di San Giovanni in Marignano, si terrà l’evento “Fallo! sto Genere di Sport. Sport e stereotipi di genere”.

L’Evento è organizzato dal Comune di San Giovanni in Marignano Assessorato alle Pari Opportunità in collaborazione con il “Collettivo Towanda”.

Il Collettivo Towanda si propone, attraverso eventi e presentazioni, di sensibilizzare e approfondire tematiche relative all’educazione di genere; si prefigge l’obiettivo di trattare tematiche socio-educative utilizzando forme artistiche, ludiche e didattiche a 360°.

Durante la serata si converserà per capire come nascono gli stereotipi e come questi divengono convenzioni sociali riconosciute.

Collettivo Towanda si impegna affinché, attraverso la conoscenza prima e l’azione poi, sia possibile arrivare ad abbandonarli per fondare una società diversa.

Le ospiti della serata saranno: 

– Emma Petitti: Assessore al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse Umane e Pari Opportunità Regione Emilia Romagna.

L’Assessore regionale parlerà dei progetti regionali in termine di promozione della cultura di genere e del contrasto alla violenza.

– Roberta Li Calzi: Presidente della Commissione consiliare Parità e Pari Opportunità Comune di Bologna.

Sportiva fin dalla nascita, impegnata da anni nella promozione delle attività sportive come veicolo di educazione, tutela della salute ed integrazione.

Alla serata vedremo anche la partecipazione straordinaria del Gruppo Stray Beez Rimini Roller derby e della prima squadra Consolini Volley Femminile, Omag San Giovanni in Marignano.

Sarà inoltre presente, con un banchetto informativo, il Chiama Chiama – CAV Distretto di Riccione. 

L’Amministrazione “ritiene questa serata un’importante opportunità per condividere una riflessione culturale e sociale allargata in una modalità molto efficace dal punto di vista del linguaggio e della tecnica comunicativa utilizzata.

Questo appuntamento si situa nella logica di intervento che è seguita in altri progetti territoriali che mirano a promuovere la cultura della parità di genere a partire dalla messa in discussione di pregiudizi sociali”.

 

Per Emma Petitti, Assessora alle Pari Opportunità della Regione Emilia-Romagna questo appuntamento “è un’importante occasione per riflettere sugli stereotipi e luoghi comuni che ancora oggi racchiudono troppe persone all’interno di una visione semplicistica e riduzionistica. In questo lo sport riveste una grande responsabilità. Grazie all’attività sportiva, infatti, si possono promuovere modelli positivi di comportamento e veicolare i valori dell’uguaglianza di genere. Come Regione Emilia-Romagna puntiamo e punteremo sempre a sviluppare le Pari Opportunità, nonché a sostenere iniziative rivolte ai giovani, cerniera tra il presente e il futuro e leve di un vero cambiamento culturale”. 

Scroll Up