Home > Eventi Cultura e Spettacoli > San Marino: al controtenore italiano Nicolò Balducci il premio Renata Tebaldi del repertorio Antico&Barocco

San Marino: al controtenore italiano Nicolò Balducci il premio Renata Tebaldi del repertorio Antico&Barocco

Si è conclusa ieri la prima delle due sezioni del Renata Tebaldi International Voice Competition, quella dedicata al Repertorio Antico & Barocco. 

Il primo premio, l’ambito trofeo realizzato a mano dalla storica gioielleria Arzilli, lo ha vinto il controtenore italiano Nicolò Balducci: 23 anni, pugliese, con un passato di musica pop e, da oggi, talento riconosciuto in questo repertorio. Un’aria di Broschi quella che ha cantato aggiudicandosi oltre ai 6000 euro in palio anche una scrittura offerta dal Presidente della giuria internazionale, Laurent Brunner, che offrirà un’opportunità di lavoro a Versailles al talentuoso vincitore.

Seconda classificata Angelica Disanto, soprano pugliese di 28 anni; chiude il podio un ex aequo, quello fra la polacca Sylwia Stepien e la francese Marie Théoleyre a cui è andato anche il premio della critica.

In sala erano presenti Roberta Pedrotti, Stephen Hastings e Marco Beghelli: critici musicali, giornalisti e docenti di fama internazionale che hanno assegnato al soprano francese la loro menzione speciale.

In Francia anche il premio del pubblico assegnato al ventottenne controtenore Theo Imart grazie alla sua interpretazione dell’aria “Svegliatevi nel core” di Händel. 

Nicolò Balducci si aggiudica anche la borsa di studio offerta dai Lions Club di San Marino che hanno destinato al più giovane finalista delle due sezioni un loro premio speciale. 

Ai vincitori anche un premio digitale: l’inserimento nell’importante portale Operabase, media partner dell’evento e punto di riferimento mediatico del settore.

 

Il concerto è stato accompagnato dal Dolce Concento Ensemble, magistralmente diretto da Nicola Valentini. Al giovane direttore, al cembalista Dimitri Betti ed a tutti i musicisti è andato il lungo applauso della platea, incantata dalla gestualità e dalla musica che per oltre due ore è risuonata fra le pareti del Kursaal.

Note per la prima volta in diretta streaming grazie alla presenza live di AmeriaRadio, la web radio dedicata all’opera, che ha trasmesso e commentato in diretta l’intera serata.

Ultimi Articoli

Scroll Up