Home > Ultima ora cronaca > San Marino, “cecchino” spara mirando ai gatti, Aspa: “Magistratura faccia chiarezza”

San Marino, “cecchino” spara mirando ai gatti, Aspa: “Magistratura faccia chiarezza”

Diversi gatti vittime di un “cecchino” che armato di carabina – o di un fucile ad aria compressa – sembra aver dichiarato guerra ai felini amici dell’uomo. E’ quanto denunicia l’Associazione Sanmarinese Protezione Animali segnalando due casi verificatisi a Murata, in via delle Carrare, tra fine novembre e inizio dicembre e un caso registrato a Faetano nelle ultime settimane. In particolare il felino colpito più di recente è un gatto di proprietà preso in cura da un veterinario della zona ed ora in buone condizioni di salute, sorte purtroppo diversa da quella di uno dei due primi gatti colpiti a Murata, che è rimasto paralizzato nella parte posteriore del corpo.

Si ricorda che il maltrattamento e l’uccisione inutile di un animale anche a San Marino è reato e dal punto di vista umano quanto accaduto è sintomo di un imbarbarimento e indifferenza della società che va fermato” ha dichiarato Aspa “puniti ai sensi dell’art 282 bis del Codice Penale, quindi chi compie questi atti ai danni di un ignaro animale, che ha diritto di svolgere la sua vita nel rispetto delle proprie caratteristiche di specie e di comportamento, compie un reato, punibile oltre che con multe elevate anche con l’arresto”. 

L’Associazione ha inoltre invitato magistratura e fdo a fare chiarezza sui fatti, mentre i proprietari dei gatti hanno sporto denuncia non senza indicare personaggi sospettati. 

Scroll Up