Home > Ultima ora Attualità > San Marino: “Monorotaia con Rimini? Nessun incontro. Avanti invece con pista ciclabile”

San Marino: “Monorotaia con Rimini? Nessun incontro. Avanti invece con pista ciclabile”

Nonostante i temi della mobilità sostenibile e delle smart cities siano cari a questa Segreteria di Stato – dichiara il segretario di Stato al Territorio e Ambiente Stefano Canti – teniamo a ribadire quanto riportato ieri a mezzo stampa sia inattendibile. Alla data attuale, non sono mai stati svolti incontri preliminari di presentazione di progetto per la “Monorotaia San Marino-Rimini”, né con l’architetto Fernando De Simone, né con l’azienda svizzera Intamin, nonché crediamo che un progetto di tale portata possa essere presentato attraverso la semplice trasmissione per email.

Vogliamo ribadire come – scrive ancora la segreteria di Stato sammarinese al Territorio e Ambiente – per la Repubblica di San Marino i collegamenti infrastrutturali con i vicini comuni di Rimini e Riccione siano quanto di più importante, soprattutto guardando allo sviluppo commerciale e turistico, comune e sinergico, dei nostri territori. A tal proposito, la Segreteria di Stato al Territorio e Ambiente seguendo le linee programmatiche e di indirizzo date da questo Governo, ricorda l’importante incontro avvenuto nel mese di ottobre a Bologna con i responsabili Anas e i funzionari del servizio viabilità della Regione Emilia Romagna e dei comuni di Rimini e Coriano, per individuare in maniera condivisa i lavori di messa in sicurezza e modernizzazione della Statale 72 Rimini-San Marino. 

Per quanto riguarda la mobilità sostenibile – conclude la nota del Segretario di Stato al Territorio e Ambiente, Stefano Canti – confermiamo invece il vivo interesse per la realizzazione di una pista ciclabile che colleghi il Comune di Rimini e la nostra Repubblica, predisponendo il recupero e riuso del tracciato dell’antica ferrovia. Idea che è stata esposta proprio sabato scorso dall’assessore alla Mobilità riminese Roberta Frisoni, al convegno “L’architetto come mediatore nella progettazione urbana”. Progetto del quale ci auguriamo possano essere predisposti quanto prima tavoli di approfondimento comune”.   

Scroll Up