Home > Ultima ora cronaca > San Marino, trovata bomba da mortaio a Domagnano

San Marino, trovata bomba da mortaio a Domagnano

A distanza di 73 anni la seconda guerra mondiale continua a restituire i suoi micidiali ricordi. Oggi a San Marino, nel territorio del castello di Domagnano in strada Monte Olivo, durante dei lavori è stata ritrovata una bomba da mortaio. L’ordigno, di fabbricazione inglese, è una granata da 3 pollici per fortuna priva di spoletta e carica di lancio, ma ancora con la sua carica esplosiva all’interno.

Il rinvenimento è avvenuto in un cantiere e la segnalazione è giunta dall’azienda di Stato acqua e gas . Intervenuti Gendarmeria, protezione civile e Polizia civile, la bomba è stata recuperata e rimossa in sicurezza.

una batteria inglese di mortai da 3 pollici durante la seconda guerra mondiale

In quell’area il 17 e 18 settembre 1944 fu combattuta la cosiddetta Battaglia di Monte Pulito, fra le truppe tedesche della 278ª Divisione di fanteria della Wehrmacht e le forze britanniche del Commonwealth dei Gurkha della 4ª Divisione indiana. Particolarmente cruenti gli scontri del 18 settembre  tra Faetano e  il Rio Cando, nella valle del Marano.

Sher Bahadur Thapa

In quella battaglia perse la vita Sher Bahadur Thapa, 22 anni, soldato semplice del 1º battaglione / 9° fucilieri Gurkha, poi insignito della Victoria Cross, la più alta onorificenza militare britannica: è tuttora sepolto nel cimitero di guerra del Commonwealth fra Rimini e San Marino presso Cerasolo.

Thapa difese i suoi commilitoni costretti a ritirarsi perché avevano finito le munizioni; quando anche lui finì le munizioni portò in salvo due compagni feriti prima di essere colpito a morte. In Nepal la sua memoria di eroe di guerra è tutt’ora molto viva.

Ultimi Articoli

Scroll Up