Home > Ultima ora politica > San Marino, Venturini confermato Segretario del PDCS

San Marino, Venturini confermato Segretario del PDCS

Venerdì sera 23 ottobre si è aperto al Kursaal il XXI Congresso del PDCS. La DC sammarinese, con questo Congresso, celebra il ritorno al Governo dopo aver vinto le ultime elezioni dell’8 dicembre 2019 ed essere ridiventata il maggiore partito della Repubblica con oltre il 33% dei voti. Il Presidente Pasquale Valentini, aprendo il Congresso, ha detto: “Il Congresso Generale è per sua natura un momento significativo nella vita politica di un paese. Ancora di più quando a celebrare il Congresso è un partito come la Democrazia Cristiana che da 72 anni è al centro delle vicende economiche, politiche e sociali cha hanno caratterizzato la Repubblica”. “Sostenere la persona per il futuro del Paese” il titolo scelto per questo Congresso.

Il Segretario Gian Carlo Venturini, alla guida del PDCS dal 2017, ha tracciato la linea politica per il suo partito per i prossimi anni, incentrata su politica estera, riforme, questione giustizia, pubblica amministrazione e tutela del diritto alla salute. “Faremo ogni sforzo per evitare il lockdown, ma ci impegneremo per mantenere la massima sicurezza”. Nel suo intervento Venturini ha rinnovato la fiducia nella attuale maggioranza composta con Rete, Domani Motus Liberi e Noi per la Repubblica. Collaborare, in questo difficile momento, è fondamentale: “Un dialogo che pur nella diversità riporta la politica al servizio del Paese e che darà i suoi frutti nonostante i problemi ereditati dal precedente Governo e quelli accentuati dal COVID”. Le conclusioni nel suo intervento di apertura sono state: “Dobbiamo essere più che mai noi stessi, cioè gli aderenti di un partito libero, democratico, popolare, legato ai valori cristiani e perciò aperto e pluralista, aderenti che cooperano nell’autonomia della loro responsabilità alla soluzione dei problemi della vita politica, sociale ed economica sammarinese”.

L’ampio confronto registratosi nel corso del Congresso ha dato un vasto consenso alla relazione di Venturini. Domenica pomeriggio 25 ottobre è stato rieletto Segretario del PDCS con il sostegno della stragrande maggioranza dei delegati e dei più importanti esponenti democristiani, vincendo sull’altra candidata Marcella Michelotti. Chiudendo il dibattito congressuale Venturini ha dichiarato che “dobbiamo restituire a tutti i cittadini il diritto al futuro, mantenendo i principi fondanti”. Ha riconfermato il rapporto di collaborazione con le altre forze politiche di Governo mentre sui grandi temi “è importante mantenere il dialogo con l’opposizione”. E ha concluso, rivolgendosi ai propri militanti e dirigenti: “Essendo uniti possiamo continuare ad essere il partito guida di questo Paese”.

Paolo Zaghini

Scroll Up