Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Santarcangelo, arriva la Fiera di San Michele dedicata agli uccelli e alle tradizioni contadine

Santarcangelo, arriva la Fiera di San Michele dedicata agli uccelli e alle tradizioni contadine

Quindici fra eventi e stand dedicati agli animali, sette quelli sulle tradizioni della cultura contadina, sei le iniziative per scoprire Santarcangelo e la Valmarecchia e quattro le attività ludiche riservate ai bambini a cui sia aggiungono concerti, bancarelle, artigianato ed enogastronomia: anche l’edizione 2019 della Fiera di San Michele in programma sabato 28 e domenica 29 settembre a Santarcangelo è particolarmente ricca.

Conosciuta come la Fiera degli Uccelli, la manifestazione rispetta la sua tradizionale attenzione per i volatili con una novità spettacolare: sabato 28 settembre al Campo della Fiera è in programma l’esposizione e la dimostrazione della falconeria, l’affascinante arte venatoria praticata anche a Santarcangelo ai tempi dei Malatesta.

Non mancheranno poi le tradizionali esposizioni sugli animali della fattoria e della Romagna tra cui, al Campo della Fiera, “L’Aia di una volta”, “La corte degli animali”, “La Chèsa di Gazott”, “Animali di Romagna”. Quattro le iniziative dedicate al miglior amico dell’uomo per eccellenza: oltre alla consueta esposizione cinofila in programma il 29 settembre allo Sferisterio, sabato 28 esperti cinofili presenteranno alcune razze (alle 9,30 e alle 16) e illustreranno le pratiche di primo soccorso (ore 17). Due le occasioni per conoscere meglio le attività delle volontarie di Anpana: giovedì 26 settembre in biblioteca con “L’ospedale dei selvatici” (ore 21) e nei due giorni della fiera al banchetto dell’associazione presso lo Sferisterio.

Tante anche le iniziative legate alle tradizioni contadine e alla vita in fattoria, dall’agricoltura con la “Fest-Agricola” in piazza Ganganelli al vino con la storia del Sangiovese dai romani ai romagnoli (al Musas), che si legano idealmente alle numerose osterie enogastronomiche – da quest’anno completamente plastic free – presenti nelle piazze Marconi, Ganganelli e Marini e al menù “La cipolla nel piatto” proposto dai ristoranti del centro.

Dalle visite guidate alle grotte pubbliche e private (con “I segreti delle grotte” e “L’inferno in grotta”) alle escursioni in Valmarecchia, dalla passeggiata al convento delle suore “Villanoviani, boschi sacri e ipogei” in programma domenica 29 al mercatino in piazza Ganganelli con i prodotti tipici della valle: il fine settimana sarà anche dedicato alla riscoperta del territorio attraverso un modello che incarna i valori di Città Slow. Proprio domenica 29 settembre ricorre la decima “Cittaslow Sunday”.

Tre, infine, le iniziative per celebrare San Michele, santo patrono di Santarcangelo, proprio alla chiesa Collegiata a lui intitolata: venerdì 27 settembre si terrà l’evento “Percezioni simultanee”; sabato 28 alle ore 18 è in programma la messa del Vescovo Monsignor Lambiasi mentre domenica 29 alle 21 il Coro Magnificat propone il concerto per il patrono.

La Fiera di San Michele è organizzata da Blu Nautilus e Amministrazione comunale di Santarcangelo in collaborazione con la Pro Loco.

Scroll Up