Home > Ultima ora > Santarcangelo: a breve sarà completato il censimento degli alberi nelle aree pubbliche.

Santarcangelo: a breve sarà completato il censimento degli alberi nelle aree pubbliche.

Nell’arco di qualche settimana l’Amministrazione comunale avrà a disposizione i dati relativi al censimento del patrimonio arboreo, grazie al quale tutti gli alberi presenti su aree pubbliche saranno  catalogati indicando localizzazione, tipologia, dimensioni e stato di salute delle piante. Queste e altre informazioni permetteranno un costante monitoraggio a supporto delle attività di programmazione degli interventi ordinari e straordinari sul verde pubblico presente a Santarcangelo.

Anthea – la società in house incaricata all’elaborazione del censimento nell’ambito del contratto di affidamento dei servizi di manutenzione del verde pubblico – renderà accessibili a chiunque, attraverso un sito internet dedicato, le informazioni di base su tutti gli alberi catalogati. Inoltre, grazie all’impiego delle più avanzate tecnologie ed esperienze in questo campo, Anthea completerà il censimento degli alberi integrandolo con una foto aerea ad alta definizione per la quale il volo è stato realizzato il 27 marzo scorso. Grazie all’ortofoto, oltre al censimento delle piante, sono stati rilevati anche altri elementi dell’arredo urbano quali sentieri, aree gioco, lampioni, panchine, cestini, fontane, ecc.

Tutti gli alberi, esclusi quelli di piccole dimensioni, verranno etichettati con appositi cartellini numerati progressivamente: sono già più di 6.000 le piante censite a cui si dovranno aggiungere quelle, numerose, presenti in alcune aree boschive del colle dei Cappuccini. Tale numerazione, realizzata con tecniche che non danneggiano in alcun modo gli alberi, è particolarmente importante per l’immediata individuazione della piante anche in caso di segnalazione da parte dei cittadini.

I tecnici rilevatori, infine, segnaleranno tutti i casi di piante in precarie condizioni di stabilità per le quali si renderanno necessari ulteriori verifiche fitostatiche, interventi di alleggerimento della chioma o, nei casi più estremi, l’abbattimento.

Per l’assessore alla Qualità ambientale Pamela Fussi: “La realizzazione di una banca dati contenente foto aeree e informazioni georeferenziate sugli alberi e su altri elementi costitutivi il verde pubblico mette a disposizione dell’Amministrazione comunale un importante e avanzato strumento per la gestione delle aree verdi. Uno strumento particolarmente utile per la programmazione delle attività di manutenzione e per monitorare lo stato di salute di ogni singolo albero. Queste informazioni, assieme ad altre di carattere generale – aggiunge l’assessore Fussi potranno anche contribuire ad aumentare il livello di conoscenza, consapevolezza e partecipazione dei cittadini in rapporto agli alberi e al verde pubblico della città, della zona in cui risiedono e dei parchi che frequentano”.

Scroll Up