Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Santarcangelo celebra il 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo

Santarcangelo celebra il 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo

Santarcangelo celebra il 75° anniversario della Liberazione dal nazifascismo con due iniziative, lunedì 23 e martedì 24 settembre. È quanto ha organizzato il Comitato cittadino antifascista, tavolo di lavoro presieduto dalla sindaca Alice Parma che riunisce Amministrazione comunale, Anpi e altre associazioni del territorio, enti pubblici, scuole e forze politiche locali.

Lunedì 23 settembre alle ore 21 presso la bottega Giorgetti (via Verdi, 23) si svolgerà la presentazione del volume “Comunità in guerra sull’Appennino. La Linea Gotica tra storia e politiche della memoria, organizzata dall’Anpi di Santarcangelo in collaborazione con l’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Italia Contemporanea della Provincia di Rimini. Il volume, a cura di Mirco Carrattieri e Alberto Preti, è stato pubblicato nel 2018 da Viella come raccolta di atti dell’omonimo convegno organizzato nel 2014 dallo stesso Istituto storico e sarà presentato proprio dal professor Alberto Preti insieme a Paolo Zaghini.

Martedì 24 settembre alle ore 9, invece, si rinnova l’appuntamento con le celebrazioni istituzionali della ricorrenza. Nell’occasione sarà inaugurata una nuova targa del percorso “Memoria dei luoghi, memoria delle voci”, dedicata quest’anno al presidente del Cln santarcangiolese, Virgilio Franceschi. La sindaca Alice Parma e la presidente provinciale dell’ANPI, Giusi Delvecchio, ricorderanno Franceschi insieme ai suoi familiari, svelando la targa presso quella che fu la sua abitazione (in via Tavernello 8) con una cerimonia aperta a tutta la cittadinanza, alla quale saranno invitate anche le scuole di Santarcangelo.

Il programma delle iniziative santarcangiolesi prolunga idealmente quello del “Festival delle Liberazioni”, organizzato dell’ANPI Provinciale in occasione del 75° anniversario della Liberazione di Rimini e dei Comuni limitrofi. La tre giorni di spettacoli, dibattiti, presentazioni, musica e arte – che si svolgerà da venerdì 20 a domenica 22 settembre alla Grotta Rossa di Rimini – ha ricevuto, tra gli altri, anche il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Santarcangelo.

Comunità in guerra sull’Appennino (Viella, 2018) – I saggi raccolti in questo volume fanno il punto sugli studi dedicati alla Linea Gotica, valorizzano percorsi di ricerca già avviati e ne indicano altri, a partire dalla relativa marginalità della Gotica nel contesto della guerra in Europa, ma anche dalla sua unicità in termini di durata. In questa prospettiva, i saggi mettono a fuoco il tema della guerra combattuta e delle esperienze di guerra; l’azione del movimento di Resistenza, fra guerriglia e controguerriglia, fra affermazione e limiti del contropotere partigiano in territorio occupato e difficili rapporti con gli Alleati; le politiche di gestione dei territori da parte delle truppe occupanti, con particolare attenzione ai rastrellamenti, all’evacuazione coatta, alle violenze sulla popolazione civile; e le difficili pratiche di sopravvivenza da parte dei civili in quel sistema di potere vanificato o stravolto. I saggi conclusivi danno conto della grande varietà di iniziative e di strumenti posti in essere per valorizzare le “tracce” della Gotica, che hanno stimolato, in quei luoghi, un nuovo turismo della memoria.

You may also like
Santarcangelo: aperto il Monastero delle Sante Caterina e Barbara per “Monasteri Aperti”
Hera: chiusa la stazione ecologica di Santarcangelo per lavori di ristrutturazione
Santarcangelo, Servizio Civile: scadenza delle domande il 10 ottobre
Gli eventi della Fiera di San Michele si chiudono con le escursioni in Valmarecchia e la Cipolla nel Piatto
Scroll Up