Home > Ultima ora politica > Santarcangelo, contributo di 110mila euro per lavori di adeguamento delle aule scolastiche

Santarcangelo, contributo di 110mila euro per lavori di adeguamento delle aule scolastiche

Procedono serrati gli incontri organizzativi e i lavori programmati dall’Amministrazione comunale in vista dell’apertura del nuovo anno scolastico. Da mesi l’assessorato alla Scuola e ai Servizi educativi e quello ai Lavori pubblici hanno avviato un confronto costante con i dirigenti degli istituti scolastici e con i rappresentanti dei genitori affinché la ripresa dell’attività scolastica possa avvenire assicurando la piena funzionalità delle strutture e in piena sicurezza.

“Abbiamo aperto una prima fase tecnica fra uffici comunali e scuole che verrà allargata alla componente dei rappresentanti dei genitori. In questo senso accogliamo positivamente il fatto che i delegati dei consigli di istituto partecipino direttamente agli incontri al fine di ascoltare e condividere ogni passaggio”, sottolineano la vice sindaca e assessora ai Lavori pubblici Pamela Fussi e l’assessora alla Scuola e ai Servizi educativi Angela Garattoni.

 “Ai 140mila euro stanziati con il bilancio comunale per una serie di interventi straordinari nelle scuole del territorio – puntualizzano le due assessore – si aggiunge un contributo di 110.000 euro ottenuto grazie alla partecipazione del Comune di Santarcangelo a un bando europeo promosso dal Ministero dell’Istruzione per l’acquisizione di fondi da destinare alla sostituzione di banchi e per la realizzazione di interventi di adattamento e adeguamento funzionale di spazi e ambienti scolastici a seguito dell’emergenza sanitaria”.

“Si tratta di interventi leggeri – continuano – che verranno portati a termine nell’arco di poche settimane e che si aggiungono ad altri progetti in corso di completamento come le aule all’aperto. Il nostro obiettivo, nonostante la ristrettezza dei tempi, è che tutti gli alunni possano riprendere regolarmente le lezioni e rientrare in classe”.

Intanto sono all’esame degli uffici comunali e dei dirigenti degli istituti scolastici la definizione delle modalità per organizzare l’entrata e l’uscita degli studenti anche attraverso l’introduzione di forme di scaglionamento. Sempre per assicurare il necessario distanziamento, saranno inoltre utilizzati – dove presenti – i diversi ingressi degli edifici scolastici.

 I lavori approvati dalla Giunta comunale per un importo di 140mila euro che saranno eseguiti nei prossimi mesi sono invece finalizzati al miglioramento e adeguamento dell’impiantistica elettrica e delle protezioni antincendio, nonché degli impianti cosiddetti speciali, tra cui rientrano l’illuminazione d’emergenza e la segnalazione acustica in caso di incendio. I lavori sono finanziati tramite l’accensione di un mutuo e il completamento degli stessi è previsto entro la fine dell’anno. Gli edifici interessati sono le scuole dell’infanzia Margherita (capoluogo) e Biancaneve (Sant’Ermete), le scuole primarie Pascucci (capoluogo) e Fratelli Cervi (Sant’Ermete), oltre al complesso di cui fanno parte la scuola dell’infanzia Giardino incantato e la scuola primaria Luigi Ricci di San Vito.

Scroll Up