Home > Ultima ora > Santarcangelo: giornata contro la violenza alle donne, giovedì 24 novembre al Lavatoio, “La signorina Else”

Santarcangelo: giornata contro la violenza alle donne, giovedì 24 novembre al Lavatoio, “La signorina Else”

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza alle donne (25 novembre), giovedì 24 novembre al Lavatoio (ore 21) la compagnia Teatro Rebis porterà in scena lo spettacolo “La signorina Else”. L’iniziativa – realizzata a cura di Teatro Patalò con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e della Pro Loco di Santarcangelo nell’ambito della rassegna “Fuori stagione” – vede il sostegno della Regione Emilia-Romagna, la collaborazione di Santarcangelo dei Teatri, nonché la partecipazione della biblioteca Baldini. Proprio in biblioteca, sempre giovedì 24 novembre, alle ore 18 sarà possibile incontrare la compagnia teatrale per domande, curiosità e anticipazioni sullo spettacolo tratto dall’omonima novella di Arthur Schnitzler, uno dei primi autori ad occuparsi in maniera così “endoscopica” e viscerale del tema della violenza sulle donne.

Tra le iniziative promosse con il patrocinio del Comune di Santarcangelo – che rientrano come di consueto nel calendario organizzato dalla Provincia di Rimini – era previsto anche lo spettacolo “Gabriella Ferri sempre”, di e con Lucie Ferrini della Filodrammatica “Lele Marini”. Originariamente programmato per sabato 26 novembre, lo spettacolo è stato rinviato a data da destinarsi per cause di forza maggiore.

Nel frattempo, Teatro Patalò prosegue il suo lavoro dedicato a ragazzi e ragazze con “Let’s revolution!”, percorso di avvicinamento all’arte dell’attore al via mercoledì 23 novembre alle ore 18 al Lavatoio. Il laboratorio – a cura di Isadora Angelini e Luca Serrani – è rivolto a ragazzi e ragazze da 14 anni in su, proponendo ai partecipanti lo studio della tecnica come sentiero per accedere alla propria personale e libera “voce” sulla scena, e l’incontro con il pubblico come possibilità di condividere il tempo “altro” e potente del teatro. Il laboratorio si terrà tutti i mercoledì pomeriggio e terminerà con un lavoro teatrale che andrà in scena il 7 aprile nell’ambito del programma “Anno Solare” del Festival del Teatro di Santarcangelo (info: http://bit.ly/laboratoriteatrali, iscrizioni: teatropatalo@gmail.com). Il progetto è realizzato con il sostegno del Festival e dell’Assessorato ai Servizi educativi e scolastici del Comune di Santarcangelo.

“La signorina Else” – Lettura scenica (intesa come attraversamento drammaturgico del racconto) tratta dall’opera omonima del 1924 di Arthur Schnitzler, che affronta il tema di una violenza sottile, sociale, patriarcale. Una violenza di “costume”, strisciante, che vede protagonista un’adolescente schiacciata da responsabilità più grandi della sua età. È anche uno dei primi esempi di utilizzo in letteratura del flusso di coscienza come tecnica narrativa. Un’introspezione umana e psicologica, spesso messa in relazione alle coeve sperimentazioni psicoanalitiche, data anche la fitta corrispondenza tra Schnitzler e Freud. L’attrice Meri Bracalente darà voce alle fragilità, alla trasparenza trafitta di una giovane donna vittima di un gioco adulto, che con superficialità e cinismo ne spegne la grazia. Il cantante Giuliano Bruscantini, con una tessitura vocale spezzata e minimale, farà da contrappunto ipnotico al precipitare degli eventi, dialogando con la voce interiore di Else, con le sue speranze e le sue incrinature. La materialità visionaria di Frediano Brandetti collocherà nello spazio l’ingigantirsi delle soglie attraversate da Else, per la regia di Andrea Fazzini.

Scroll Up