Home > Ultima ora cronaca > Santarcangelo, insulti sessisti contro Alice Parma

Santarcangelo, insulti sessisti contro Alice Parma

Era già successo, purtroppo, nel 2019. Scritte diffamatorie e sessiste  contro il sindaco Alice Parma. Allora il vandalo ha lasciato il suo messaggio su di una grossa pietra del parco della fiera di Santarcangelo, vicino alla fontana di Tonino Guerra.

Questa volta su un muro nel centro storico. La scritta è stata prontamente coperta e avviate le indagini da parte dei Carabinieri sugli autori. Non si tratta di “bravate”, ma di vere e proprie azioni da delinquenti dell’imbrattamento e degli insulti contro esponenti istituzionali. Vandali che conoscono il territorio e che sanno che nel punto dove hanno fatto le scritte non vi sono telecamere. Ma i Carabinieri non disperano di trovare altre telecamere che possano dare degli indizi. Un vantaggio gli inquirenti l’hanno. Il coprifuoco dalle 22 che ha ridotto di molto le persone in giro durante la notte nel centro storico di Santarcangelo.

Il sindaco non ha commentato, ha preferito dedicarsi alla giornata nazionale dell’albero. Commenta ed esprime solidarietà la  vicesindaca, Pamela Fussi: “Wallbullying, ovvero il bullismo applicato ai muri: sempre esistito, dirà qualcuno… forse, ma rimane inaccettabile. E come sempre, quando si tratta di offendere una donna gli insulti diventano sessisti. La nostra piena solidarietà alla sindaca Alice Parma, ancora una volta oggetto di una violenza verbale da condannare senza mezzi termini. Il muro è stato appena riverniciato, e siamo pronti a ripulirlo se verrà imbrattato di nuovo… il tutto ovviamente a carico dei contribuenti santarcangiolesi.”

 

Scroll Up