Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Santarcangelo: “Luoghi dell’Anima”. Il programma di domani

Santarcangelo: “Luoghi dell’Anima”. Il programma di domani

Luoghi dell’Anima – Italian Film Festival è stato inaugurato in occasione del centenario della nascita del poeta, scrittore e sceneggiatore Tonino Guerra. Ideato da Andrea Guerra, il Festival è promosso dall’Associazione Culturale intitolata la grande maestro e mira a valorizzare le opere cinematografiche in cui l’ambientazione è protagonista, nell’osmosi tra territorio, memoria, immaginazione e racconto. 

Il programma di domani, lunedì 13.

Ore 20:30,  Arena Sferisterio, Santarcangelo.

LA SERA AL FESTIVAL.  Ospiti: Chiara Bellosi, Samuele Sbrighi, Federica Biondi Conduce: Alessandro Boschi

 

Ore 21, Arena Sferisterio, Santarcangelo.

CONCORSO OPERE PRIME E SECONDE: Calcinculo di Chiara Bellosi (2022, 96’), a seguire PROIEZIONE SPECIALE La ballata dei gusci infranti di Federica Biondi (2022, 90’)

Calcinculo. Forse è vero che si cresce anche a calci in culo. Ed è vero che quando la giostra gira veloce ci sembra di volare e non vorremmo scendere mai. É questo che succede a Benedetta quando incontra Amanda e decide di seguirla nel suo mondo randagio. La sceneggiatura si è aggiudicata il Premio Franco Solinas Miglior Sceneggiatura 2018 e la Borsa di Studio Claudia Sbarigia 2018 dedicata a premiare il talento nel raccontare i personaggi e l’universo femminile.

Calcinculo di Chiara Bellosi

La ballata dei gusci infranti. Quattro famiglie, che vivono ai piedi dei Sibillini, sono legate da un destino comune. Al centro del racconto Jacopo, che vive in mezzo alla natura, cita Dante e conosce tutti, pur restando ai margini. Jacopo è figlio di Alba e Dante, attrice lei e drammaturgo lui. Ritiratisi in una casa isolata sull’Appennino marchigiano, i due artisti dedicano alla comunità che li ha accolti il loro ultimo spettacolo: una rielaborazione del Paradiso di Dante. A pochi chilometri di distanza c’è Lucia, che è appena stata lasciata dal marito e che Jacopo aiuterà nel riorganizzare la fattoria. In un borgo vicino abitano David e Elisabetta, che vivono l’attesa del primogenito tra la paura del futuro e le prime scosse di terremoto.  La ballata dei gusci infranti narra la fragilità della vita e la forza del senso di appartenenza. Ogni personaggio ha il proprio dolore e i propri misteri che emergono come polvere dalle macerie. Gli schemi saltano, gli assetti cambiano, ma nella nuova dimensione in cui verranno tutti catapultati sapranno trovare un motivo per guardare avanti.

 

In copertina: la ballata dei gusci infranti di Federica Biondi

 

Ultimi Articoli

Scroll Up