Home > Ultima ora Attualità > Santarcangelo: raddoppiano le telecamere della Ztl del centro storico alto

Santarcangelo: raddoppiano le telecamere della Ztl del centro storico alto

Entreranno in funzione non appena arriverà l’autorizzazione del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture le due nuove telecamere per il controllo elettronico in uscita nella zona a traffico limitato “C”, Centro storico alto.

Già installati nei due varchi di via Rocca Malatestiana e via Porta Cervese, gli occhi elettronici permetteranno di controllare il rispetto del tempo massimo di circolazione e sosta all’interno della ztl previsto per le diverse tipologie di permessi temporanei (dai 15 ai 90 minuti), che consentono di accedere all’interno della parte più alta di Santarcangelo. 

La richiesta di un maggiore controllo sul corretto utilizzo dei permessi a tempo rilasciati per motivi di lavoro e assistenza (trasporto merci, esercenti, proprietari di immobili, assistenza familiari e sanitaria) era stata avanzata a più riprese, oltre che dai residenti, anche dai forum sulla vivibilità del centro storico promossi dall’Amministrazione comunale, che avevano indicato fra le principali problematiche da affrontare quelle della riduzione del tonnellaggio degli automezzi e di un maggiore controllo della Polizia locale sui permessi temporanei di circolazione.

L’attivazione dei varchi elettronici in uscita mantiene fede ad un impegno assunto nei confronti dei residenti e di tutti coloro che hanno partecipato al forum ‘Santarcangelo al Centro’”, afferma l’assessore alle Politiche per la sicurezza, Filippo Sacchetti. “Dopo aver adottato diversi provvedimenti a tutela del centro storico. fra cui la regolamentazione degli spazi di sosta e la riduzione del tonnellaggio degli automezzi che possono entrare nel centro storico. passato da 75 a 35 quintali – aggiunge l’assessore – con l’installazione delle telecamere alle uscite di via Rocca Malatestiana e via Porta Cervese assicuriamo che i possessori di permessi a tempo non restino all’interno delle mura del centro storico oltre i limiti stabiliti”. 

Il delicato equilibrio di questa straordinaria parte di città – dove si concentrano più di 200 famiglie, oltre a musei, monumenti storici, attività economiche, istituzioni religiose e una casa protetta per anziani – va preservato, a partire dal rispetto delle regole che ci si è dati per una corretta e civile convivenza, senza alcuna penalizzazione per nessuno”, prosegue Sacchetti. “È per questi motivi – conclude l’assessore alle Politiche per la sicurezza – che nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato le necessarie modifiche al Regolamento sul traffico veicolare nelle zone a traffico limitato, specificando che per tempo massimo di permanenza si intende sia la fase di circolazione che quella della sosta”.

Ultimi Articoli

Scroll Up