Home > Ultima ora welfare > Santarcangelo, tassa rifiuti: c’è tempo fino al 31 ottobre, stanziati 66mila euro

Santarcangelo, tassa rifiuti: c’è tempo fino al 31 ottobre, stanziati 66mila euro

Anche per il 2022 sono confermate le agevolazioni sul pagamento della tassa sui rifiuti e le modalità semplificate per la richiesta. Nei giorni scorsi, infatti, la Giunta comunale ha approvato i requisiti e i criteri applicativi per la riduzione e l’esenzione sulla Tari per l’anno 2021: 66mila euro le risorse stanziate nel Bilancio di previsione approvato a dicembre 2021, 40mila dei quali sono destinati alle richieste di esenzione e 26mila alle agevolazioni fino al 40%.
Come per il precedente anno, la Giunta comunale ha stabilito procedure semplificate e tempistiche dilatate. Chi ha già ottenuto i benefici, non dovrà infatti presentare la domanda ma effettuare esclusivamente il calcolo dell’Isee entro il 31 ottobre. Chi invece non ha beneficiato della riduzione o dell’esenzione nel 2021 potrà – sempre entro il mese di ottobre – dopo aver calcolato l’Isee, presentare domanda seguendo le indicazioni pubblicate al link http://www.comune.santarcangelo.rn.it/servizi/tasse/tassa-sui-rifiuti-tari-esenzione-riduzione
direttamente online, oppure inviando la richiesta tramite mail.
Confermati anche i requisiti e il limite Isee che non dovrà superare 13mila euro. Per richiedere l’esenzione è inoltre necessario avere almeno 65 anni oppure, avere all’interno del proprio nucleo familiare una persona totalmente inabile al lavoro o con un’invalidità non inferiore al 66 per cento, o ancora trovarsi in una condizione di particolare difficoltà economica, purché accertata dai Servizi sociali territoriali dell’Ausl. Infine, i componenti del nucleo familiare non devono essere proprietari o usufruttuari di quote di altri fabbricati diversi dalla propria abitazione principale.
Il 16 settembre e il 16 dicembre sono come di consueto i termini per il pagamento delle due rate: alla scadenza della prima, l’ufficio Tributi provvederà in automatico alla conferma provvisoria delle riduzioni ed esenzioni del 2021, che saranno poi verificate dopo il 31 ottobre e provvederà a eventuali conguagli nella seconda rata.
Circa 500 le famiglie che hanno potuto beneficiare dell’agevolazione nel 2021, con un incremento del 10 per cento rispetto all’anno precedente, tanto che l’Amministrazione comunale aveva aumentato di 8mila euro i fondi, per un totale di 73mila euro.

Ultimi Articoli

Scroll Up