Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Santarcangelo: venerdì e sabato il “Festival delle Arti”

Santarcangelo: venerdì e sabato il “Festival delle Arti”

Venerdì 16 e sabato 17 agosto, torna la sesta edizione de ‘I Denti Mancanti’, arte, spettacoli, concerti, esibizioni, installazioni, con oltre 30 artisti che si alternano a Santarcangelo di Romagna, dalle ore 20.30 alle 24. I Denti mancanti, al sesto anno di età, subisce mutazioni! Si torna in centro storico a Santarcangelo di Romagna, venerdì 16 e sabato 17 agosto per compiere, grazie agli artisti presenti un processo di modifica, trasformazione, alterazione, rivolgimento, metamorfosi ma soprattutto novità.

L’evento, nel tempo, ha assunto le caratteristiche di Festival delle Arti, dove da sempre sono presenti momenti artistici trasversali ai generi e alle tipologie, non solo spettacolo in senso stretto, ma anche discipline figurative come il fumetto, la calligrafia, la scultura e la fotografia entrano a far parte di una kermesse che per due giorni anima il borgo santarcangiolese, con l’intento di stupire, emozionare e quest’anno anche far mutare il nostro modo di vivere la performance artistica, in maniera sempre più universale, non stereotipata e fruibile a tutti!

La libera espressione artistica non lascia mai indifferenti, arriva, tocca, commuove, indispettisce, ma, a tutti e sempre, provoca una mutazione. Dopo quell’incontro/scontro, le nostre emozioni non saranno né peggiori né migliori, ma sicuramente diverse. Cambiare o mutare è l’unico modo per progredire…

In concomitanza, venerdì 16 agosto dalle ore 20.30, il mercatino di artigianato Artigiani nel borgo.

programma:

venerdì 16 agosto

Post. n.1 – Piazzetta Nicoletti – ore 21.30 e 22.30

Frida Neri e Anissa Gouizi

Frida e Anissa attraversano i canti e le musiche del mediterraneo rileggendole attraverso armonizzazioni e disegni emozionanti. Da Napoli a Lisbona, fino ad Algeri ed Atene. Voci, percussioni, flauto e chitarra.

Durata 30’

Post. n. 2 – Via Battisti dalle ore 20.45

Installazione Semplicemente fotografare – Opere degli artisti Leonard Gaist e Paola Mischiatti

L’installazione invita a scoprire la rassegna fotografica che si svolgerà a Novafeltria il 20, 21, 22, 28 e 29 settembre, coinvolgendo l’intero centro storico del paese in un percorso articolato di oltre 70 esposizioni diffuse in tutta la cittadina; mostre, incontri e attività fotografiche avranno luogo in palazzi storici messi a disposizione dal Comune di Novafeltria e in residenze ed ambienti privati, tutti ad entrata gratuita.

In collaborazione con Semplicemente Fotografare

Post. n. 3 – Pro Loco dalle ore 20.45

Simone Cannolicchio – Scritte fatte a mano

Simone attraverso le sue Scritte fatte a mano si occupa di raccontare storie attraverso le lettere. Matita, penna, pennarello o pennello ogni strumento si porta dietro un carico emozionale diverso che permette un racconto unico di ogni storia.

Post. n. 4 – Giardino Musas – ore 21.45

Luigi Cilumbriello e Annalisa Teodorani presentano – Esercizi di poesia collettiva 

Una performance interattiva dove cittadini, poeti, attori, scrittori e lettori sono invitati a collaborare per la creazione di una poesia collettiva

Durata 45’ – In collaborazione con Cantiere Poetico per Santarcangelo

Pro Loco, partenza per location segreta – ore 20.45

Amori proibiti in luoghi segreti – Racconti tratti dalle Metamorfosi di Ovidio

Letture: Remo Vigorelli – All’arpa: Marta Celli.

Prenotazione obbligatoria alla Pro Loco (0541/624270), ingresso gratuito – Per la delicatezza dei temi, seppur narrati con un linguaggio poetico, l’evento è vietato ai minori.

Durata 30’

Post. n. 5 – Via Saffi – dalle ore 20.45

Fausto Novelli – Installazione Mutament-E

Sul palcoscenico della mia vita le mutazioni sono le indiscusse protagoniste. I personaggi e i ruoli in cui mi sono calato trovano origine nell’incessante mutamento della mente. Così nell’ambito musicale sono passato dall’urlare metal all’intonare mantra, nella scrittura dal comporre testi inneggianti alla rivolta a libri incentrati sulla spiritualità, nell’arte dalla pittura spazzatura alle pareti di Parigi, Beirut e Roma. Da qui’ Mutament-E’, il titolo delle opere che presento a I Denti Mancanti” (Fausto Novelli).

Post. n. 6 – Grotta San Michele, entrata Via Fabbri – ore 21 – 21.45 – 22.30

Ascolto immersivo del racconto ‘Una grotta’, di Matteo Agostini

Dopo il progetto ‘Il divano per terra_ La radice’’ del 2018, sonorizzazione sperimentale di cinque poesie dello stesso autore, quest’anno a Denti Mancanti sarà possibile prendere parte all’ascolto immersivo di un breve racconto in cui i salti dimensionali tra sonno e veglia si fondono con le sonorità ‘cucite’ sul testo. Una narrazione circolare che accompagnerà l’ascoltatore nel travaglio di una discesa labirintica alla ricerca dell’ispirazione.

Testo di Matteo Agostini, musiche di c.O.c. e Caterina Nanni, voce di Mario De Giovanni

Durata 20’

Post. n. 7 – MUSAS – dalle ore 21.30

Mostra fotografica Francesco Congedo – Storia di un folle viaggiatore

Saremo coinvolti dall’affascinante rappresentazione visionaria dei personaggi e dei luoghi incredibili incontrati nei folli viaggi dell’autore in giro per il mondo.

Post. n. 8 – MUSAS – dalle ore 21.30

Mostra SCIAMI di Leo Blanco e Matteo Lucca

La mostra SCIAMI in corso al Musas Museo Storico Archeologico fino al 30 settembre vede le opere di due artisti – il santarcangiolese Leonardo Blanco e il forlivese Matteo Lucca – interagire con il percorso espositivo attraverso un intervento diffuso in dialogo con la collezione permanente, composta da dipinti che vanno dal tardo Medioevo all’Ottocento oltre a reperti archeologici compresi tra il Paleolitico e l’Età Romana.

Post n. 9 – Via Don Minzoni – ore 20.45 – 2.45 – 22.45

Roberto Maletti – Magia

Una lunga tradizione di famiglia che porta in scena personaggi surreali e felliniani

Durata 20’

Post. n. 10 – Via Don Minzoni – ore 21.30 – 22.30

From Scratch – Teatro Improvvisazione

“From scratch” è un idioma inglese che significa partire dall’inizio, da zero, senza fare affidamento su nessuna struttura precostituita. La compagnia teatrale from SCRATCH basa infatti i suoi spettacoli teatrali sulla creazione istantanea e cioè sull’arte dell’improvvisazione scenica. Lo spettacolo per i Denti Mancanti è nato per gli eventi di strada intitolati “Scratch Up Comedy”, una serie di improvvisazioni comiche ispirate dai suggerimenti del pubblico presente.

Durata 30’

Post. n. 11 – Piazza Molari – dalle ore 20.45

Recycling and Co – Yanez Design by Andrea Giovanelli

Yanez Design è la linea di arredo design artistico realizzato a mano che utilizza nelle sue collezioni materiali di qualità scrupolosamente selezionati, tutti lungo la direttrice del re-impiego creativo della materia. Si eseguono creazioni anche su misura per soddisfare ogni cliente. Prendono vita così pesci di un oceano improbabile con lische di catene e code di forconi, lampade teste di faro e corpo d’industria, attaccapanni con agganci mobili ruotabili, importanti tavoli di legno e acciaio, specchiere e cornici con sagome uniche prese direttamente dalla natura. Perché nulla nasce dal nulla. Yanez design è in esposizione permanente presso lo showroom ad Argenta (FE) in Piazza Mazzini 1/B, e in esposizione itinerante ovunque lo porti “il cuore del mondo”.

Renato Mancini

Scultore con il metodo della saldatura con materiali di recupero (www.rottamarts.it).

Post. n. 12 – Via Cavour – dalle ore 21

Blasteroid Bros – Fumetto

Collettivo di autori nato nel 2014 con l’ideazione del progetto Shadow Planet, poi finanziato tramite crowdfunding da Radium e pubblicato nel 2017 da Saldapress. I Blasteroid Bros presenti all’evento sono Johnny Blasteroid alias Gianluca Pagliarani, disegnatore, e Junior Blasteroid alias Alan D’Amico, colorista.

In collaborazione con Santarcangelo del Fumetto

Post. n. 13 – Via Cavour/Borgo Est – ore 23

Cucoma Combo – Afrobeat

La nuova creatura afro-tropicale del direttore della Classica Orchestrra Afrobeat, Marco Zanotti, è una caffettiera in ebollizione di ritmi da ogni angolo del mondo.

Durata 60’

Post. n. 14 – Via Matteotti – ore 20,45 – 21.45 – 22.45

Morrjs Joy – Giocoleria, clowneria, mimo

Morrjs Joy è un poliedrico artista chi ci stupirà con i  suoi  numeri  tra clowneria, mimo e giocoleria: svolge questo mestiere da 10 anni, ha avuto la  fortuna di incontrare e studiare con grandi maestri fino a diventare oggi insegnante di giocoleria.

Durata 20’

Post. n. 15 – Pro Loco – dalle ore 20.45

Davide Sapigna – Scultore 

“Questa parte del mio lavoro consiste nel creare supporti servendomi di carta di pubblicità per poi rivestirli con dello spago ispirandomi alle vecchie tradizioni degli impagliatori. Realizzerò un lavoro già iniziato e lo ricoprirò con lo spago” (Davide Sapigna).

 

sabato 17 agosto – Piazzetta Galassi

  • Remo e Pietro Vigorelli – Pinocchio, metamorfosi di un burattino – ore 20.45

Altro che favola per bambini! In Pinocchio, Collodi dipinge difetti e virtù dell’italiano di 140 anni fa, che poi è quello di oggi: coraggioso, malandrino, ingannato, oppresso, ribelle e, soprattutto, trasformista. In questa sera si raccontano cinque tra la le mille avventure del ‘burattino che muta’ con alcuni dei personaggi più famosi: Geppetto, Mangiafoco, il Gatto, la Volpe, il Grillo, il Giudice, i Giandarmi. E c’è anche un piccolo e umile omaggio a Paolo Poli e Carmelo Bene, due maestri di pinocchiaggine. Il tutto è accompagnato dalle canzoni graffianti di Edoardo Bennato e dalle musiche nostalgiche di Fiorenzo Carpi.

Narratori: Remo Vigorelli e Pietro Vigorelli – Musiche: Tiziano Paganelli e Paolo Sgallini

Durata 45’

  • Roberto Mercadini – Felicità for Dummies (Felicità per negati) – Monologo – ore 21.45 

“Qual è il significato originario della parola “felicità”? Cosa c’entrano gli alberi? E i vichinghi? E le galassie? E i calciatori brasiliani? Perché William James Sidis, l’uomo più intelligente della storia, ha avuto una vita così infelice? Cosa non aveva capito, lui che era in grado di comprendere ogni cosa? Che gli avrebbe detto Dante? E un calciatore brasiliano? E un galassia? E un guerriero vichingo? E un albero? Perché mi piacciono tanto le domande? Negli ultimi tempi me ne sono fatte molte. Ho incontrato persone immensamente felici. Ho speso ore intere ad osservare animali e persino oggetti che sembravano avere molto da insegnarmi. Il frutto di tutto ciò è questo monologo. Sarei felice di farvelo ascoltare” (Roberto Mercadini).

Durata 60’

  • Jabel Kanuteh in concerto con Fabio Mina e Marco Zanotti – ore 23

Jabel Kanuteh è un griot di famiglia e tradizione del Gambia con tante storie da raccontare, tra cui la sua di rifugiato con un viaggio tra deserto e mediterraneo. Jabel sta alla kora, lo strumento dei cantastorie reali dell’antico Impero del Mali, come un poeta sta alle parole. In un concerto inedito sarà affiancato da due musicisti, Fabio Mina e Marco Zanotti, che da anni portano avanti una sperimentazione sui suoni e le musiche “altre”, partendo dall’improvvisazione. 

Jabel Kanuteh – kora, voce, Fabio Mina – flauti, duduk, danmoi, electronics, Marco Zanotti – batteria, percussioni

Durata 60’

  • LU Lupan, artista da Mutonia – dalle ore 20

Installazione

  • Ascolta, sorseggia e muovi i piedi – ore 20.15 – 21.30 – 22,45

Degustazione sonora di vinili e birra artigianale. Ad ogni sound una birra, dalla pils dei padri pellegrini fino ai profumi agrumati e tropicali delle IPA di nuova concezione. Un viaggio nel suono e nel gusto da non perdere; la birra e la musica come fulcro di socialità e nuove esperienze.

Durata 15’ – In collaborazione con Birra Riminese.

Scroll Up