Home > Ultima ora economia e turismo > “Santarcangelo Accogliente”, via le barriere in negozi e bar

“Santarcangelo Accogliente”, via le barriere in negozi e bar

Si chiama “Santarcangelo Accogliente” il nuovo progetto per lo sviluppo di una città accessibile, dedicato a turisti e residenti, realizzato dall’Amministrazione comunale sulla base del percorso partecipato CitAbility e del nuovo Regolamento comunale per la valorizzazione degli spazi pubblici e delle attività economiche in materia di decoro, dehors, pubblicità, arredo urbano e accessibilità, in vigore da luglio 2018.

 Questa mattina (lunedì 4 marzo) gli assessori al Turismo Paola Donini, alle Politiche per l’inclusione Pamela Fussi e il tecnico comunale Patrizia Fiannaca hanno presentato in anteprima il progetto agli operatori economici, turistici e alle associazioni di categoria, proseguendo il percorso di partecipazione e condivisione delle strategie già iniziato con il protocollo d’intesa firmato nell’estate dello scorso anno.

Le attività economiche e gli operatori turistici che sceglieranno di aderire al progetto riceveranno gratuitamente il kit “Santarcangelo Accogliente”, composto da un incontro di formazione, una vetrofania che segnala l’accessibilità del locale e una scheda informativa per la promozione della propria attività sul nuovo portale dedicato all’iniziativa. Le attività del centro storico interessate dalla presenza di barriere architettoniche avranno in dotazione anche un campanello wi-fi.

Grande importanza riveste il corso di formazione gratuito che riguarderà turismo accessibile, regole di buon senso, aspetti economici e manageriali, condotto dal Criba (Centro regionale di informazione per il benessere ambientale), servizio gestito dal Cerpa (Centro europeo di ricerca e promozione dell’accessibilità) e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna. Grazie al rapporto di collaborazione avviato il Cerpa, l’Amministrazione comunale organizzerà un primo corso riservato agli operatori economici e turistici in programma giovedì 28 marzo, al quale seguirà un secondo appuntamento rivolto a progettisti e tecnici comunali in merito a benessere ambientale, normativa, strumenti di pianificazione, percorsi pedonali e mobilità, edifici pubblici e privati, patrimonio storico-culturale, turismo e gestione dell’emergenza.

Il progetto ‘Santarcangelo Accogliente’, il primo nella provincia di Rimini, ha l’obiettivo di creare di una rete di collaborazione fra Amministrazione comunale, associazioni di categoria e operatori economici per garantire uno sviluppo della città sempre più accessibile grazie al supporto di Cerpa”, dichiara l’assessore al Turismo e Sviluppo economico, Paola Donini “È un percorso portato avanti in diretta collaborazione con gli operatori economici e le associazioni di categoria, che da sempre hanno sostenuto questo progetto e ora possono diventarne i principali promotori: per questo motivo abbiamo deciso di presentarlo chiedendo opinioni, pareri e suggerimenti prima della sua effettiva approvazione in Giunta. Essere una Cittaslow significa anche essere una città accogliente, che ha a cuore i suoi cittadini come i suoi ospiti. ‘Santarcangelo Accogliente’ – conclude l’assessore Donini – è dunque un importante strumento sia di promozione economica e turistica, sia di apertura della città a modelli sempre più inclusivi anche nei confronti dei residenti”.

Esprime soddisfazione anche l’assessore alle Politiche per l’inclusione, Pamela Fussi: “Questo progetto nasce sulla scia del percorso partecipato CitAbility e ne ricalca gli obiettivi principali. Il corso di formazione per i tecnici comunali e i professionisti che operano sul nostro territorio, ad esempio, ha lo scopo di cambiare il modo di progettare la città, per far sì che rampe, stalli per persone disabili e simili accorgimenti non siano un mero obbligo di legge, ma elementi strategici di inclusione sociale alla base di una nuova cultura del benessere ambientale”.

Scroll Up