Home > Eventi Cultura e Spettacoli > Saro Di Bartolo: traduttore riminese dei vip, nonché fotografo più fotografato.

Saro Di Bartolo: traduttore riminese dei vip, nonché fotografo più fotografato.

Per molti anni è stato l’interprete ufficiale, col suo ottimo e fluente inglese dalla pronuncia impeccabile, delle celebrity in visita a Rimini e dintorni, poiché prezioso collaboratore di Gerardo Filiberto Dasi, l’inventore delle Giornate di studio del Pio Manzù.

Fu lui ad assistere il presidente George Bush nel suo incontro con Mikhail Gorbaciov, come pure Henry Kissinger, il cardiochirurgo Christian Barnard, il cantante Sting, la Merkel e tante altre personalità (loro con lui nelle foto) in visita a Rimini.

Un mestiere di grande professionalità, e delicatezza, che ora ha quasi del tutto sostituito con la sua grande passione: la fotografia, non certamente dilettantistica, tant’è che anche suo figlio Luca Di Bartolo, architetto, ne è stato contaminato ed è divenuto un fotografo specializzato nell’arte, la danza soprattutto.

Ora è un ottimo fotografo… vincitore di vari premi internazionali, di recente dal Comune di Catania ha ricevuto il Garofano d’Argento, autore di oltre 30 mostre, selezionato da Oliviero Toscani per “Fatto Quotidiano Festival”, già collaboratore della rivista Airone e di artisti del calibro di Giò Pomodoro, una tournée di quattro tappe in Sicilia, sua terra d’origine, nelle quali presenta la sua più recente mostra sul Bangladesh. Si tratta di un importante lavoro fotografico, testimonianza iconografica, significativa e bellissima, della sua ultima esplorazione che egli definisce: “…un viaggio indietro nel tempo, in una sorta medioevo contemporaneo”.

In qualità di autore Ospite d’Onore 2018 del Circuito Off 2018,

con 28 immagini di grande formato, egli esplora gli aspetti spesso drammatici di un mondo pressoché sconosciuto in Occidente. La mostra viene inaugurata a Lucca, capitale italiana della fotografia, il 17 novembre prossimo.

Se l’immagine è una lingua universale, non è forse un caso che con la fotografa insieme alla quale viaggia per il mondo, Giulietta Laconeo, Saro sia stato il primo fotografo straniero a pubblicare i suoi reportage nella rivista fotografica internazionale in lingua inglese del Bangladesh: Enthusiast Photographers Magazine.

Fotografi i paesi e le genti del mondo, fai mostre in Sicilia e Toscana. E in Romagna, gli chiediamo, prima o poi arriverai Saro? 

Ne sarei onorato e felice, spero di sì certo. Rimini è l’altra mia metà di vita.”

Saro Di Bartolo, tra i primi riminesi ad occuparsi di turismo utilizzando le nuove tecnologie, ha un sito web in rete dal 1997 che conta oltre 2 milioni di visualizzazioni, con la galleria completa delle sue immagini www.sarodibartolo.it. Una visita è consigliata.

Scroll Up