Home > Cronaca > Villa Verucchio: malori alle scuole Rodari, ancora mistero sulle cause. Alunni dimessi

Villa Verucchio: malori alle scuole Rodari, ancora mistero sulle cause. Alunni dimessi

Allarme questa mattina alla scuola media Gianni Rodari di Via Don Luigi Sturzo di Villa Verucchio. Otto ragazzini di 12 anni di una seconda media  hanno accusato dei malori durante l’ora di ginnastica, forte mal di testa, mal di stomaco, vertigini: tutti nello stesso momento. Erano le ore 11.45 quando è scattato il piano di evacuazione dall’edificio per motivi di sicurezza, mentre le ambulanze hanno provveduto a trasportare in ospedale i bambini. Quattro sono stati ricoverati a Rimini e cinque al “Bufalini” di Cesena. Nessuno si è mai trovato in pericolo di vita e nel pomeriggio sono stati tutti dimessi.

Nella scuola media non c’è una mensa comune e la maggior parte dei ragazzini non aveva ancora consumato la propria merenda portata da casa.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco per gli accertamenti necessari a stabilire la causa dell’incidente. Nel primo pomeriggio di oggi i pompieri  hanno escluso che la causa dei malori fosse dovuta a una fuga di monossido di carbonio. E in seguito è stata esclusa anche la presenza di batteri come la legionella nei filtri dell’impianto di riscaldamento a ricircolo d’aria. Sono state esaminate anche le confezioni delle merendine mangiate da qualcuno, senza rilevare alcuna anomalia. Sul posto si sono precipitati anche i Carabinieri della Stazione locale.

A questo punto si attendono gli esiti delle analisi effettuate sui piccoli pazienti, che dovrebbero giungere in serata. Una delle ipotesi riguarda un virus influenzale.

La sindaca di Verucchio Stefania Sabba ha spiegato che “le cause ambientali sono state escluse e palestra e scuole riapriranno domani regolarmente“.

La sindaca e la dirigente scolastica sono rimaste sul posto fino al tardo pomeriggio per seguire direttamente la situazione e attuare un ponte informativo con le famiglie dei ragazzi.

“Continuiamo a monitorare tutto in prima persona, al fianco dei vigili del fuoco e carabinieri, in contatto con le autorità sanitarie che hanno ricevuto i ragazzi. Siamo vicine ai nostri ragazzi e alle loro famiglie con le quali manterremo un contatto costante” spiegano congiuntamente, rivelando che “al momento sono escluse criticità o nessi legati ai locali occupati dai ragazzi, sia con riferimento all’aula sia alla palestra. Nella palestra questo pomeriggio le attività sono continuate regolarmente e domani le lezioni si svolgeranno senza limitazioni. Rimaniamo in attesa degli accertamenti dell’Ausl a dirci con esattezza cosa abbia causato questi problemi. Ricordo che poche settimane fa l’ammodernamento dell’impianto di illuminazione e prossimamente sarà avviata la riqualificazione della pavimentazione degli spogliatoi per i quali il bando di gara scadeva proprio oggi”.


Scroll Up