Home > Ultima ora sport > Si pedala in virtuale e si corre sulle strade: al via il duathlon anti-covid

Si pedala in virtuale e si corre sulle strade: al via il duathlon anti-covid

Un po’ virtuale, un po’ si fa per davvero. Al via CORRI, PEDALA, CORRI evento ibrido che unisce due discipline sportive nel pieno rispetto delle normative anti Covid‐19 e del sano spirito di competizione che atleti e semplici amatori potranno sperimentare, singolarmente o durante la virtual race di domenica.

5 km di corsa, 20 di bicicletta e altri 2,5km di corsa: queste le tre frazioni del “Corri Pedala Corri”, il pionieristico evento che, nato in Emilia Romagna, coinvolgerà nei prossimi sette giorni atleti e amatori da ogni parte di Italia.
Il format dell’evento è stato rivisto dagli organizzatori in funzione delle restrizioni imposte dalle normative anti Covid19 rendendo asincrona la competizione: i partecipanti potranno autonomamente fare la propria challenge e caricare i propri tracciati ed i rispettivi tempi sul portale dell’evento concorrendo, virtualmente, contro il resto della platea digitale.

Per pedalare potranno invece ritrovarsi, ma sempre digitalmente, per la virtual race di domenica 20 dicembre, un’opportunità di svolgere le attività singolarmente in sicurezza, ma di non perdere il bello del confronto e del condividere una sana passione per lo sport, gareggiando sui social e sul web.

Il fatto di poter scegliere quando e come gareggiare aiuterà anche molti ad avvicinarsi a queste discipline, ben note singolarmente ma solo dagli anni ’70 conosciute in abbinamento come Duathlon. “La sedentarietà è un nemico da combattere – sottolinea Luca Celli di NOB – Not Only Bike, uno degli organizzatori – obiettivo dell’evento è senza dubbio quello di promuovere l’attività fisica all’aperto cercando di stimolare il desiderio di approccio a diverse discipline sportive”.

“Lo sport e l’attività motoria, oltre agli infiniti vantaggi sulla forma fisica, ne portano altrettanti a livello umano: si creano nuove interazioni sociali tra persone di qualsiasi età – gli fa eco Daniele Tosi, race manager ed ideatore dell’evento – non importa che il partecipante abbia 20, 30 o 60 anni, eventi come questo non sono gare fini a loro stesse, ma un modo per permettere a tutti l’approccio a diverse discipline sportive, che potranno, in futuro, diventare una vera e propria passione e ricordare la retta via per uno stile di vita sano”.

Al fianco del team romagnolo anche gli Scannellatori Seriali, la community emiliana dedicata a Triatleti, Ciclisti, Runners e Nuotatori che ospiterà la virtual race e che, sempre con il sorriso, commenterà live la competizione fra atleti intenti a pedalare dal salotto o dal garage.

Nessuna scusa quindi: non resta che prendere il casco, le scarpe da corsa e provare. Come si direbbe se l’evento fosse live… “coraggio, dopo la curva spiana!”

Scroll Up