Home > Cronaca > Società riminese nei guai per il fisco: sequestrati beni per oltre 1 milione di euro

Società riminese nei guai per il fisco: sequestrati beni per oltre 1 milione di euro

Al termine di mirate attività  di polizia economico – finanziaria orientate sulla, i militari del Comando Provinciale di Rimini hanno dato esecuzione nei giorni scorsi a un provvedimento di sequestro preventivo di beni per un valore stimato di oltre un milione di euro emesso dal GIP presso il Tribunale di Rimini nei di quattro persone, ritenute responsabili di più azioni fraudolente finalizzate a sottrarre il proprio patrimonio al pagamento delle imposte dovute per via di un atto di accertamento emesso dall’Agenzia delle entrate, scaturito dai risultati di una verifica fiscale della Guardia di finanza di Ancona.

Nel mirino delle Fiamme gialle era finita, sin dal 2010, una società di Ancona, la «Energo spa», di cui D. C., 45 anni, riminese, era il legale rappresentante. in seguito alla verifica fiscale, stando all’accusa, il riminese, insieme alla compagna ed a due amici, avrebbero iniziato a mettere in essere operazioni fraudolente per raggirare il fisco.

Gli accertamenti esperiti nel 2017 sotto il diretto coordinamento del Comando Provinciale di Rimini dai finanzieri del locale Nucleo di Polizia Economico – Finanziaria si sono concretizzati in una prima fase nella esecuzione di un’attività di verifica fiscale nell’aprile dello scorso anno nei confronti di una società del settore logistico a San Giovanni in Marignano.

L’intervento ispettivo ha consentito di accertare che la società  era stata costituita con la finalità  da parte del principale riminese e altri tre (tra cui la moglie) di drenare fraudolentemente beni strumentali e risorse finanziarie provenienti da una società per azioni di Ancona che appunto, dopo una verifica fiscale avrebbe dovuto versare al fisco oltre 7 milioni di euro di imposte evase.

Il GIP presso il Tribunale di Rimini Vinicio Cantarini ha emesso il provvedimento di sequestro preventivo per equivalente che è stato operato nei giorni scorsi dai Finanzieri riminesi , apponendo il vincolo giudiziario su saldi attivi di conti corrente, titoli azionari e un appartamento sito nel comune di Bellaria Igea Marina per un valore complessivo stimato pari a oltre un milione di euro.

Ultimi Articoli

Scroll Up