Home > Ultima ora politica > Sole 24 Ore: Gnassi sindaco più gradito fra i capoluoghi dell’Emilia Romagna

Sole 24 Ore: Gnassi sindaco più gradito fra i capoluoghi dell’Emilia Romagna

Andrea Gnassi è sindaco più gradito fra quelli dei comuni capoluogo in Emilia Romagna. E’ quanto emerge dalla rilevazione Governance Pool ‘Il Sole 24 Ore’, effettuata dall’istituto Noto Sondaggi con interviste realizzate dal 5 al 30 giugno 2020.

La domanda del sondaggio era: “Le chiedo un giudizio complessivo sull’operato del Sindaco della sua città. Se domani ci fossero le elezioni comunali, lei voterebbe a favore o contro l’attuale sindaco?”

Rispetto alle risposte al medesimo quesito date nel 2015, Gnassi aumenta il gradimento di 10,8 punti percentuali. Si tratta del più alto risultato delle rilevazioni del Sole 24 Ore per un sindaco di Rimini con il metodo utilizzato dal 2006, quando si passò dal precedente misuratore del grado di fiducia in un sindaco alla domanda ‘se ci fossero domani le elezioni voterebbe a favore o contro l’attuale sindaco?’. Alberto Ravaioli aveva ottenuto il 54 per cento nell’edizione del gennaio 2006.

Rispetto al giorno delle elezioni, Gnassi incrementa il gradimento dello 0,3%. Con lui, riportano il segno più solo Muzzarelli (Modena) e Zattini (Forlì). Il sindaco di Rimini dopo 9 anni di mandato raggiunge il suo massimo gradimento; governa infatti dal 2011 essendo quindi il più longevo insieme a quello di Bologna Virginio Merola.

Governance Pool 2020 Differenza con giorno elezioni Governance Pool 2017 Governance pool 2016 Governance Pool 2015
Andrea Gnassi (Rimini) 57,3 per cento 57%  (+0,3) 55 per cento 50 per cento 46,5 per cento
Virginio Merola (Bologna) 48,5 per cento 54,6% (- 6,1) 53 per cento 49,5 per cento 44,5 per cento
Michele De Pascale (Ravenna) 51 per cento 53,3% (- 2,3) 52,5 per cento
Gian Carlo Muzzarelli (Modena) 55 per cento 53,4% (+ 1,6) 53,5 per cento 56,5 per cento 60 per cento
Alan Fabbri (Ferrara) 52,8 per cento 56,7% (- 3,9)
Luca Vecchi (Reggio Emilia) 56,7 per cento 63,3% (- 6,6) 52 per cento 54,3 per cento 58,5 per cento
Federico Pizzarotti (Parma) 49,4 per cento 57,9% (- 8,5) 60,5 per cento (1°) 54,3 per cento 54 per cento
Gian Luca Zattini (Forlì) 53,8 per cento 53,1% (+0,7%)
Patrizia Barbieri (Piacenza) 56,5 per cento 58,5% (- 2)

Fra i presidenti  di regione, Stefano Bonaccini si piazza al quinto posto su 18 con il 54 per cento, 2,6 per cento in più rispetto al giorno della elezione (51,4 per cento). Zaia (Veneto) al primo posto con il 70 per cento.

 

Scroll Up