Home > Primo piano > Speranza: “Dal 28 giugno niente più mascherina all’aperto”

Speranza: “Dal 28 giugno niente più mascherina all’aperto”

“Dal 28 giugno superiamo l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts”. Lo scrive su twitter il ministro della salute Roberto Speranza.

Il via libera è arrivato dagli esperti del Comitato Teccico Scientifico, che dovevano rispondere a un quesito del ministro Speranza sollecitato dal premier Mario Draghi. Ora la data sarà potrà essere sancita da un atto del governo.

A spingere in questa direzionne, un’incidenza del contagio inferiore ai 50 casi 100mila abitanti (in certi casi ormai di moltissimo) da almeno tre settimane consecutive. Nella settimana appena conclusa ci sono stati 8.112 nuovi casi, cioè poco più di mille al giorno, il 35% in meno rispetto ai sette giorni precedenti.

“Il Cts ritiene che nell’attuale scenario epidemiologico a partire dal 28 giungno ci siano le condizioni per superare l’obbligatorietà dell’uso delle mascherine all’aperto salvo i contesti in cui si creino le condizioni per un assembramento, come mercati, fiere, code, eccetera”, è stata la conclusione degli esperti.

La mascherina andrà comunque sempre averla con sé, per indossarla in una situazioni dove non è possibile rispettare il distanziamento di un metro dalle altre persone.

Inoltre il Cts ricorda che “deve essere raccomandato fortemente l’uso della mascherina nei soggetti fragili e immunodepressi e a coloro che stanno loro accanto”.

Ultimi Articoli

Scroll Up