Home > Ultima ora turismo > Spiagge, condono per i pertinenziali, si paga il 30% del dovuto

Spiagge, condono per i pertinenziali, si paga il 30% del dovuto

Nel decreto approvato questa sera dal Consiglio dei Ministri uno degli oltre cento articoli riguarda i canoni dei pertinenziali. Nella bozza di decreto si legge:

“Al fine di ridurre il contenzioso relativo alle concessioni demaniali marittime per finalita’ turistico-ricreative” per i titolari sara’ possibile versare il dovuto “in un’unica soluzione, di un importo, pari al 30 per cento delle somme richieste dedotte le somme eventualmente gia’ versate a tale titolo”. E’ quanto previsto nell’ultima bozza del dl Agosto. Altrimenti sara’ posibile versare il dovuto “rateizzato fino a un massimo di sei annualita’, di un importo pari al 60 per cento delle somme richieste dedotte le somme eventualmente gia’ versate a tale titolo”.

La domanda per accedere alla definizione va presentata entro il 15 dicembre 2020 ed entro il 30 settembre 2021 e’ versato l’intero importo dovuto, se in un’unica soluzione, o la prima rata, se rateizzato, si legge nella bozza. La liquidazione e il pagamento nei termini assegnati costituisce a ogni effetto rideterminazione dei canoni dovuti per le annualita’ considerate. La presentazione della domanda nel termine sospende i procedimenti giudiziari o amministrativi, compresi quelli di riscossione coattiva nonche’ i procedimenti di decadenza della concessione demaniale marittima per mancato pagamento del canone. La definizione dei procedimenti amministrativi o giudiziari si realizza con il pagamento dell’intero importo dovuto, se in un’unica soluzione, o dell’ultima rata, se rateizzato. Il mancato pagamento di una rata entro sessanta giorni dalla relativa scadenza comporta la decadenza dal beneficio.”

Questa volta la soluzione dovrebbe andare in porto, trattandosi di una soluzione inserita direttamente nel decreto del Governo e pertanto con la necessaria copertura finanziaria. Non si conosce, allo stato attuale se il decreto affronta anche la ridetrminazione dei canoni per i pertinenziali e per le altre concessioni oppure rimanda a provvedimenti successivi.

Per il territorio riminese il provvedimento del Governo riguarda alcune concessioni demaniali pertinenziali per attività a Rimini (zona porto) e Riccione (zona porto)

Scroll Up